Cronaca
Commenta2

“Crema esclusa dal patto
dei sindaci, pessima figura”
Mozione dei grillini

“La notizia che Bruxelles ha escluso, seppure temporaneamente Crema dal “Patto dei Sindaci”, non ci coglie di sorpresa. Recentemente avevamo iniziato ad interessarci dell’argomento, e tramite i nostri consiglieri comunali, avevamo depositato in data 25 febbraio una mozione dove si chiedeva l’impegno del sindaco e della giunta a riprendere il cammino iniziato nel 2011. Il giorno successivo è arrivata la lettera da Bruxelles”, spiegano i rappresentanti del Movimento 5 stelle che attraverso i consiglieri comunali, Alessandro Boldi e Christian Di Feo hanno presentato una mozione.

Il 26 Gennaio 2011, il Consiglio Comunale su iniziativa di Gianemilio Ardigò aderiva al Patto dei Sindaci che prevede la riduzione della Co2 entro il 2020, attraverso una serie di fasi attuative (attraverso la stesura del PAES, cioè il Piano di Azione per L’Energia Sostenibile) che il comune stesso deve impegnarsi a mettere in atto.

“Nessuna di queste fasi è mai stata messa in atto, e questa esclusione è la naturale conseguenza dell’immobilismo su questa tema della precedente amministrazione, e in parte anche di questa.Niente è compromesso tuttavia, e speriamo che questa notizia, assieme alla nostra mozione, possano scuotere questa amministrazione a fare azione concrete per rispettare il Patto firmato”, spiega il Movimento 5 Stelle.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti