Cronaca
Commenta

Manifesto sindaci,
la Lega Nord c’è
‘Sosteniamo le proposte’

“Non possiamo che condividere quanto contenuto nel manifesto presentato a Crema dai sindaci dei Piccoli Comuni della Provincia e assumerci la responsabilità di portare a Roma e in Regione Lombardia le istanze che emergono forti e chiare dal nostro territorio”  dichiarano Silvana Comaroli e Federico Lena, candidati rispettivamente al Senato e al Consiglio Regionale Lombardo per la Lega Nord.

Come Lega Nord ci batteremo personalmente- proseguono i due candidati- per vedere riconosciuta la virtuosità dei nostri comuni, pesantemente penalizzata dalla applicazione del patto di stabilità.

Nel nostro programma elettorale per Regione Lombardia, lo ricordiamo, c’è una specifica proposta che può contribuire a ridare respiro ai nostri comuni, premiandone la virtuosità.

Ecco i punti salienti:

A partire dal 2009 è in vigore in Regione Lombardia il patto di stabilità territoriale che ha costituito una positiva esperienza, contribuendo ad allentare i vincoli di finanza pubblica degli enti locali lombardi e a liberare una significativa mole di risorse finanziarie.

La norma consente di sbloccare numerosi pagamenti alle imprese da parte delle amministrazioni locali.

In un momento di crisi come quello che stiamo vivendo, questa rappresenta una misura importante che va incontro anche al mondo delle piccole e medie imprese, da sempre motore del nostro sistema economico-produttivo.

I criteri che ispirano la distribuzione dei benefici tra gli enti locali coinvolti mirano a privilegiare quegli interventi in grado di generare effetti immediati e positivi velocizzando i pagamenti delle Pubbliche Amministrazioni.

Nel 2012 il plafond destinato agli Enti locali è stato pari a 210 milioni di euro.

Con la Lega al governo della Regione Lombardia si proseguirà nell’ottica di incentivazione e sviluppo (aumentando anche il plafond a disposizione) del Patto di stabilità territoriale, che rappresenta un aiuto concreto alle amministrazioni locali sempre più in difficoltà a causa delle manovre statali ed esteso anche ai Comuni sotto i 5000 abitanti.

A Roma, infine, ci faremo interpreti e portavoce – dichiara Silavana Comaroli- delle istanze dei sindaci per l’abolizione o l’introduzione di misure di allentamento del Patto di Stabilità, che strangola ingiustamente i  nostri comuni ritenuti tra i più virtuosi in Italia.

Silvana Comaroli

(candidata Lega Nord – Senato)

Federico Lena

(candidato Lega Nord – Consiglio regionale)

 

© Riproduzione riservata
Commenti