Un commento

Polemica nel Pdl,
“difendo il lavoro di
Bertusi a spada tratta”

Lettera scritta da Alessio Tirloni

Buonasera mi chiamo Alessio Tirloni e sono membro del coordinamento provinciale del PDL della Provincia di Cremona. Pur non essendo mia consuetudine entrare nel merito e rispondere a puerili discussioni in merito all’operato del vice coordinatore vicario provinciale Fabio Bertusi penso sia d’obbligo difendere a spada tratta il suo operato. Conosco Fabio da tanti anni e mai l’ho visto interessarsi della “cosa propria” prima di essersi rivolto alla “cosa pubblica”. Penso che questa sia una delle caratteristiche principali e migliori del vice coordinatore Fabio Bertusi. Chi fa delle polemiche come queste, che io definisco senza mezzi termini “di bassissimo livello”, dovrebbe rileggersi i verbali delle molte riunioni del coordinamento provinciale. A quel punto il quadro veritiero dei fatti verrebbe mostrato alle persone. Mentre si parlava di questioni importanti c’era sempre chi trovava occasione di parlare dei suoi problemi legati al lavoro e questa persona non era certo Fabio Bertusi. Posso tranquillamente e senza ombra di dubbio confermare che all’inizio del percorso politico iniziato con il congresso del febbraio 2012, la persona indicata da tutti come meritevole ed autorevole per una carica più grande, sia essa regionale sia essa nazionale, era Gabriele Gallina. C’è da chiedersi cosa e’ successo in questo anno: e’ stato Fabio Bertusi a sbagliare oppure qualche “errorino” l’ha commesso qualcun altro. Il discorso da affrontare e’ molto piu’ profondo e spero che lo si possa fare tutti insieme. Nella vita non c’è rimedio solo alla morte e il mio auspicio e’ che si possa ritrovare una certa armonia anche perché polemiche che non hanno fondamenta fanno male alla persona prima che al politico. Pensiamoci.

Tirloni Dott. Alessio

Membro del coordinamento provinciale cremonese del PDL

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Anonimo

    Errare humanum est, perseverare autem diabolicum