Feste e turismo
Commenta9

Gran Carnevale Cremasco
Quattro domeniche
per la 27esima edizione

Gran Carnevale, la 27esima edizione apre i battenti. La grande festa in grado di attirare cremaschi e turisti è pronta a decollare anche quest’anno, portando con sé non solo divertimento e allegria, ma anche introiti per la città. Sì, perchè, un sondaggio dell’Istituto nazionale di ricerche turistiche ha rivelato che i turisti che arrivano da fuori città investono una media di 40 euro a testa per pranzo e shopping a Crema. A comunicarlo soddisfatti gli organizzatori: Il comitato Carnevale Cremasco presieduto da Eugenio Pisati e da Giuseppe Ardigò, l’associazione Carnevalart, guidata da Gianni Mombrini e Dario Ricci e i tre gruppi: i Barabet, gli Amici e i Pantelù. Con loro l’assessore alla Cultura del comune di Crema, Paola Vailati, l’assessore provinciale, Matteo Soccini, il presidente della Pro Loco, Luigi Ferrigno e Cinzia Miraglio, organizzatrice dei mercatini. Un evento che quest’anno presenta grandi novità, a partire dalla giornata in più: i carri sfileranno infatti il 27 gennaio e il 3, 10 e 17 febbraio.

I NUMERI DEL CARNEVALE CREMASCO

Giornate di festa preparate grazie al lavoro di centinaia di volontari, che per preparare i carri lavorano per un anno intero utilizzando sei quintali di carta riciclata, e sette quintali di ferro e impiegando circa 40 volontari che quest’anno hanno realizzato un carro dedicato a Don Chisciotte e Sancho Panza per gli Amici, una dedicato ai Flinstones per i Pantelù e un terzo Testa fra le nuvole per i Barabet.

LE ALTRE INIZIATIVE

L’apertura con il concerto di Carnevale dell’associazione musicale “Il trillo” il 19 gennaio alle 21 in sala Pietro da Cemmo. Tutte le domeniche del Carnevale in largo Falcone e Borsellino L’isola dei bambini con i truccabimbi. Il 26 gennaio un altro evento dedicato soprattutto ai piccoli: il Baby Swap Party, la festa del baratto di abiti da bambini e di abiti da carnevale al ristorante Le Comari. Il 27 gennaio in piazza Duomo il raduno e esposizione di auto e moto d’epoca. Le tre domenica di febbraio in via Cavour, Matteotti e piazza Aldo Moro, i mercatini con prodotti tipici e quest’anno gadget dedicati alla maschera cremasca Gagét. Infine da venerdì 8 a domenica 10 febbraio il 10° raduno dei camperisti.

GLI OSPITI DI MELUN

Finale con polemica per la conferenza stampa di presentazione del Grande Carnevale Cremasco. A sollevarla nei confronti della Provincia di Cremona e dell’ex amministrazione comunale, Renato Stanghellini, presidente dei Pantelù. La prima rea di promettere ma non concedere mai un contributo economico e la seconda di non aver più ufficialmente invitato e ricevuto gli amici francesi di Melun, città gemellata con Crema. Ospiti che quest’anno saranno ricevuti dal sindaco Stefania Bonaldi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti