Commenta

Economic@mente
corsi di finanza
nelle scuole superiori

Sopra, una delle classi che ha preso parte a Economic@mente

Dopo la prima positiva esperienza dell’Istituto tecnico Statale Luca Pacioli, continuano i corsi di Educazione Finanziaria anche presso l’ Itis Galilei  a partire dal prossimo 11 dicembre. I corsi organizzati e offerti gratuitamente dall ‘Associazione Nazionale dei Promotori Finanziari, sono rivolti agli studenti di 4a e 5a della Scuola secondaria superiore di 2° grado , per dare loro quelle nozioni e quegli strumenti  che permettano di accrescere la loro cultura economico-finanziaria e come investitori di domani possano essere consapevoli  delle scelte in tema di risparmio, previdenza  e investimento.

Tenuto da Adriano Corradini, socio fondatore Anasf e formatore certificato del progetto, nonché Promotore Finanziario  presso Banca Fideuram di Crema, il corso si articola  in sei moduli, distribuiti su tre giorni  per due ore di lezione. La proposta formativa  verterà principalmente su  quattro tematiche: si parte dal ciclo di vita e dall’analisi degli eventi che scandiscono le fasi di transizione della famiglia, per poi parlare di pianificazione finanziaria e dell’importanza della risorsa  “tempo”  e del  valore che riveste nel raggiungimento dei propri obiettivi in maniera efficace; poi  gli strumenti del mercato che consentono di soddisfare le proprie esigenze; ed infine gli operatori e gli intermediari che forniscono un supporto qualificato. L’obiettivo, dunque, è quello di educare i giovani alla pratica del corretto risparmio, indirizzandoli ad un uso migliore  delle risorse economiche che avranno a disposizione  nel corso della loro vita.

«La mia prima esperienza di formatore,  condivisa con gli studenti e gli insegnanti di materia,  delle classi 4a del Pacioli – spiega Corradini – è stata assolutamente gratificante  e stimolante, specialmente per l’interesse inaspettato, dimostrato dai ragazzi sugli argomenti trattati, incentrati su temi così lontani dal loro pensare e vivere quotidiano». Il corso proposto in maniera interattiva, si avvale di esercitazioni pratiche, simulazione e test di verifica che fanno interagire i ragazzi con il loro formatore.

E’ questa probabilmente la formula vincente del progetto, che permette di catalizzare l’attenzione degli studenti x le 2 ore full-immersion, i ragazzi non vivono l’esperienza come se dovessero affrontare una sesta/settima ora di lezione aggiuntiva al loro già impegnativo  programma didattico. Il primo Corso al Liceo G. Galilei di Crema, prenderà il via con una classe 5A di Informatica nei giorni 1, 13 e 15 dicembre. E’ già stato programmato  un secondo corso con la Classe 5B nel mese di febbraio 2013.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti