Commenta

Videoton batte Rho
e torna in vetta
alla classifica

È durata solo una giornata l’assenza dei cremaschi in vetta alla classifica. I rossoblu di patron Severgnini regalando ai propri tifosi il 21° successo consecutivo all’Alina Donati di Ombriano tornano a guidare la graduatoria e a far sognare gli appassionati di futsal sulle gradinate.

L’incrocio micidiale che ha regalato la dodicesima giornata di campionato ha visto solo il Videoton adempiere al proprio impegno facendo cadere in modo netto le dirette rivali Acsi Aurora Milano e Saints Pagnano, rispettivamente liquidate dal Pavia e dal Bergamo.

Giulivi e compagni hanno invece avuto ragione, e bene, dell’ostico Rho della coppia d’oro Lupis e De Gennario, dell’attacco atomico, grazie alla diga eretta dalla straordinaria linea De Freitas-Marazzi-Sardi.

Il Rho inizia bene, sulle ali dell’entusiasmo per la bella vittoria ottenuta solo sette giorni prima contro il Bellinzago e spinta dal capocannoniere del torneo De Gennaro. Il Videoton studia invece l’avversario e in un primo tempo piuttosto avaro di emozioni acquisisce tutte le informazioni per impostare la partita nella seconda parte, chiudendo comunque in crescendo l’ultima fase della prima frazione schierando contemporaneamente, davanti a Sardi, De Freitas, Notarbartolo, Giulivi e Serina.

E proprio il bomber rossoblu al primo minuto del secondo tempo apre le marcature con un gol dei suoi, girandosi palla al piede dentro l’area del portiere e infilando la sfera con un tocco preciso nell’angolino basso.

Il vantaggio dei cremaschi scuote gli ospiti che avanzano immediatamente il baricentro del gioco con Lupis che non riesce ad ogni modo ad innescare, se non in qualche occasione confusa, il gemello De Gennaro, ben neutralizzato dal tandem De Freitas – Marazzi e quando il Rho riesce a trovare il tiro a rete ci pensa Alex Sardi a rimandare al mittente le velleità di pareggio confermandosi il miglior portiere del campionato.

Così dopo la reazione esaurita contro il muro rossoblu il Rho cade ancora, a metà tempo, per opera di Nielson De Freitas il quale cucina a dovere un pallone che Notarbartolo sulla linea di porta non deve fare altro che spingere in fondo al sacco.

A questo punto i milanesi subiscono il contraccolpo e una manciata di minuti dopo Serina li stende definitivamente involandosi tutto solo verso la porta e battendo Pasqualicchio per la terza volta.

Gli ultimi minuti sono ad appannaggio degli ospiti che per salvare l’onore portano lo stesso Pasqualicchio in zona d’attacco con la speranza di creare la superiorità numerica e liberare Lupis al tiro. La strategia paga perché a pochi minuti dalla fine proprio su un tiro di Lupis deviato da una mischia a centro area i milanesi accorciano le distanze.

La soluzione viene riproposta anche nell’azione successiva ma Sardi questa volta ne approfitta e cogliendo il proprio collega fuori dai pali indovina un rinvio telecomandato che centra il bersaglio grosso per il 4 a 1 finale e la gioia rossoblu.

I ragazzi di Mister Valente tornano, con questo successo, a guidare la classifica quando manca meno di un mese alla fine del girone d’andata. Le forche caudine sembrano però essere solo all’inizio per le formazioni di vertice impegnate la prossima settimana in un nuovo scontro fratricida che vede l’Aurora Milano impegnata a Basiano mentre il Saints Pagnano ospitare i monzesi del San Biagio. Vedremo se i cremaschi sapranno approfittare della situazione andando a fare bottino nella tana della cenerentola Brianteo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti