Cronaca
Commenta

Carabinieri in azione
in tutto il territorio,
denunce e segnalazioni

Servizio coordinato dei carabinieri in tutto il territorio cremasco: coinvolti 16 mezzi e 32 uomini.

I militari di Crema hanno denunciato un 25enne di Rivolta d’Adda e un romeno di 28 di Spino d’Adda, entrambi responsabili di guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. I due sono stati fermati mentre si trovavano alla guida rispettivamente di una macchina e di uno scooter. I veicoli sono stati posti sotto sequestro e le patenti immediatamente ritirate. Dallo stesso comando è stata denunciata anche una 26enne della Repubblica Ceca residente a Milano per guida senza patente. La giovane è stata sorpresa a Spino d’Adda alla guida di una macchina di un cittadino albanese sottoposta a fermo amministrativo.

Dalla stazione di Soncino è stato denunciato un commerciante milanese di 30 anni dipendente di una società bresciana del termo riscaldamento. E’ accusato di truffa. Pubblicizzava su un canale televisivo locale la vendita a prezzi vantaggiosi di pellet per stufe a legna, ma non consegnava la merce ordinata. Vittima un operaio di 51 anni di Soncino che ha versato un acconto di 250 euro senza fornire la merce proposta e rendendosi irreperibile.

Lo stesso comando ha denunciato M.C., 44enne marocchino residente a Romano di Lombardia per porto di armi od oggetti atti ad offendere. E’ stato fermato a Gallignano alla guida della sua auto e trovato in possesso di un bastone in legno sagomato di grosse dimensioni occultato sotto il sedile di guida.

I carabinieri di Montodine hanno denunciato S.M., 45 anni, casalinga residente a Credera Rubbiano, responsabile di possesso ed indebito utilizzo di carta bancomat risultata rubata ad un pensionato di 65 anni. La donna aveva già prelevato della somma di 500 euro.

Nei guai con i militari di Romanengo è finito invece un 35enne albanese del paese sorpreso alla guida della propria autovettura in stato di ebbrezza alcolica. Il veicolo è stato sequestrato e la patente ritirata.

A Bagnolo Cremasco è stato denunciato M.H., 23enne marocchino domiciliato a Crema, disoccupato, perché responsabile di tentato furto in abitazione in concorso con un complice rimasto sconosciuto. L’uomo, nel pomeriggio del 28 novembre 2012, è stato bloccato da un equipaggio mentre scavalcava la recinzione del giardino dell’abitazione di una casalinga di 39 anni di Bagnolo Cremasco che lo aveva sorpreso nei pressi della sua abitazione insieme ad un complice poi riuscito a fuggire.

I carabinieri di Crema hanno segnalato alla prefettura di Bergamo un operaio di 31 anni di Verdellino che, in seguito ad un controllo a Pandino è stato trovato in possesso di 2 grammi di marijuana.

Per quanto riguarda le violazioni al codice della strada, sono state elevate 19 contravvenzioni per 2.008 euro, ritirate 5 patenti e sequestrati 4 veicoli.
Complessivamente sono stati controllati 76 mezzi e 122 persone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti