Commenta

Teatro-forum
per combattere
la violenza sulle donne

Teatro Furum contro la violenza sulle donne. Il progetto si inserisce ne I Conflitti di Penelope – dalla tela alla rete, coordinato dall’Associazione Donne contro la Violenza in collaborazione con lo Spazio Benessere Psicologico di Crema, in partnership con il Comune di Crema, L’Università Cattolica di Milano e l’Istituto Sraffa di Crema, finanziato dalla Regione Lombardia. Il progetto si ispira al metodo teatrale  elaborato in Brasile a partire dai primi anni ‘60, sulla base delle esperienze di Boal prima a San Paolo, poi in altri Stati sudamericani e infine in Europa. E’ un teatro che rende attivo il pubblico e serve per esplorare, mettere in scena, analizzare e “trasformare” la realtà che si vive.  Si basa sull’ipotesi che “tutto il corpo pensa”; in altre parole su una concezione “globale” dell’uomo visto come interazione reciproca di corpo, mente, emozioni.

Boal parla dello “spett-attore” come di colui che deve essere protagonista della scena teatrale e non semplice e passivo osservatore.

Il Teatro Forum consiste nell’uso del linguaggio teatrale applicato alla formazione e al confronto in grandi gruppi. Si tratta di uno strumento utilizzato per attivare processi di sensibilizzazione sociale e consiste nel coinvolgere i partecipanti all’evento teatrale nella attiva ricerca di soluzioni possibili circa la situazione proposta. Le tecniche utilizzate permettono agli spett-attori di esprimere direttamente le loro valutazioni e le loro opinioni su quanto accade, modificando la situazione di partenza.

Viene proposta una situazione reale e “riconoscibile” dai partecipanti e la scena si interrompe al culmine di una escalation problematica o conflittuale; gli spettatori, sono invitati a trasformarsi in spett-attori e a proporre, sostituendo gli attori, possibili soluzioni.

Lo spettacolo si terrà sabato 24 novembre dalle 16 alle 19.30, presso la Sala della Musica ex Istituto Folcioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti