Cronaca
Commenta

Orti sociali,
i grillini scrivono il regolamento,
ora manca solo l’ok

Il consigliere di Sel Emanuele Coti Zelati fa un’interpellanza, il Movimento 5 Stelle prepara un regolamento. C’è voglia di Orti sociali a Crema e tutti si stanno dando da fare perchè vengano realizzati e messi a disposizione dei cittadini il prima possibile. Ora il regolamento sarà sottoposto alla commissione Ambiente.

“Gli orti comunali rappresentano un importante strumento sociale da mettere a disposizione dei cremaschi, ma per realizzarli senza attendere i tempi della burocrazia, non bastano semplici, seppur condivise, interrogazioni al Sindaco”, dichiara Roberto Schiavini, membro del locale Movimento.

E’ per questo che alcuni attivisti del Movimento 5 Stelle Cremasco, prendendo spunto dalle diverse realtà già presenti sul territorio, hanno stilato un regolamento attuativo sugli orti sociali.

“Si tratta di un documento composito ed articolato, che cerca di comprendere tutti i passaggi amministrativo-burocratici necessari alla realizzazione del progetto”, continua Schiavini, principale fautore del regolamento.

“Questo nostro progetto vuole essere un aiuto fattivo al Sindaco e alla sua Giunta e per realizzarlo, il Movimento 5 Stelle Cremasco si rende disponibile anche per la sua fase attuativa, con l’individuazione delle zone pertinenti (che possano coprire tutti i quartieri di Crema), il censimento degli orti esistenti, la verifica del loro stato nonché la loro compatibilità con il nuovo progetto. Dopodiché non rimane che predisporre il testo del bando di assegnazione e stilare l’elenco degli assegnatari”.

Conclude Schiavini: “Questo regolamento è già stato sottoposto al vaglio dell’assessore all’Ambiente del comune di Crema e presto giungerà anche in commissione. A questo punto, non rimane che attendere il riscontro della Giunta, che speriamo non si faccia attendere troppo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti