Cronaca
Commenta

Iniziata la stagione della Reima,
lo staff al completo
per il primo allenamento

La Reima Crema, neopromossa in B1, si è radunata ieri nel tardo pomeriggio al PalaBertoni, in attesa che partano i lavori di ristrutturazione, per preparare la nuova stagione sportiva.

Dopo la consegna del materiale sportivo ed il saluto del presidente Battista Percivaldi, la squadra di Vittorio Verderio, sotto gli occhi attenti e vigili della dirigenza e dei ‘Wild Kaos’ha iniziato a lavorare. Ormai è un rito, una tradizione, il raduno dei blues ad agosto regge il passo dei tempi e resiste alle intemperie meteorologico-finanziarie che negli ultimi hanno cambiato di netto il paesaggio del volley italiano e non solo.

Dai primi anni novanta la Reima riaccende, ogni anno, i motori per preparare una stagione importante, ancora una volta in una categoria nazionale, ed infiamma i cuori degli appassionati cittadini. Come sempre, ci sono tante novità, tanti volti nuovi, ma anche tante certezze. D’altronde per resistere nel tempo è fondamentale una struttura societaria che regga i colpi e possa guardare anche al futuro.

Il mercato estivo ha portato cinque volti nuovi: i giovani promettenti Alberto Sarubbi e Andrea Binaghi dal Copra Piacenza, sponsorizzati dall’ex tecnico Luca Monti, Alberto Bigarelli da Reggio Emilia (A2), ha riabbracciato Roberto Corti, ultima stagione a Ravenna in B1, e promosso dalla serie C, Mario Morelli. Cinque volti nuovi che andranno ad inserirsi nel tessuto connettivo del team della scorsa stagione, i veterani Daniele Egeste, dodicesima stagione in maglia blues, Nicola Mazzonelli, Pietro Faccioli, Giulio Silva e la ‘falange’ cremasca formata da Aaron Bonizzoni, Giulio Marazzi, Emanuele Verdelli e Riccardo Zoadelli.

Lo staff tecnico ha visto l’ingresso dello scout, Diego Bressanelli. Certo, i protagonisti sono loro, gli atleti che schiacciamo, murano e difendono, gioie e dolori della tifoseria, ma dietro ai nomi di mercato, che fanno giustamente notizia, spesso solo per l’esoticità del nome, alla Reima, nell’ombra e, spesso, nel silenzio lavoro una un grande gruppo di amici, una grande famiglia, una vera e propria squadra che tiene botta, colpo su colpo ed a cui la società deve molto.

E allora, ecco il team manager Andrea Mombelli, i factotum Valentino Cattaneo, Ernesto Palanti, la ‘voce’ Luca Guerra, Mauro Pedrinazzi, Lucio Sammartino, il nuovo assistente al team manager Luca Piantelli, Diego Bressanelli; il preparatore atletico Diego Cerioli, il fisioterapista Luca Bettinelli; lo staff medico con Giambattista Donarini, Walter Della Frera e Sante Barbati; Gigi Pavesi, Attilo Bianchi e Francesco Scarpelli che curano la segreteria blues e non solo; Michele Rota e Patron Percivaldi. E ancora, Stefano Nigroni e Andrea Gardinali, Gigi Rigamondi, Micaela Bonizzi; Francesco Jacini, Stefano Urbano e Stefano Comotti che curano le comunicazioni esterne ed i rapporti con i media. E  che dire di Giorgio Chiesa e Gio Bressanelli e rispettive consorti? E poi i fantastici Wild Kaos, capitanati da Gregorio e Seve , i ragazzi dell’Anffas.Un grande famiglia insomma pronta a spiccare il volo nella prossima avventura sportiva.

“Abbiamo sempre l’obiettivo – afferma il presidente Percivaldi – di ritornare dove abbiamo lasciato. La B1 è un campionato molto impegnativo da affrontare nel miglior modo, sarà sicuramente una stagione di assestamento. Se il gruppo resterà unita, sicuramente ci toglieremo delle belle soddisfazioni. Abbiamo molti giovani ed estremamente motivati”.

Il tecnico Vittorio Verderio è consapevole della forza e del valore della squadra: “I ragazzi sanno quello che mi aspetto da loro. I giovani devono maturare ed in base alla loro crescita dipenderà molto la nostra classifica”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti