Cronaca
Commenta

Grosso incendio al parco di Spino,
fuoco dal Vacchelli all’Adda
quattro focolai dolosi

Piromani in azione a Spino d’Adda: a fuoco oltre tre ettari di bosco nel parco dell’Adda. Un grosso fronte che dal canale Vacchelli è proseguito lungo il fiume con focolai in più posti: almeno quattro. Ore di lavoro per le squadre dei vigili del fuoco arrivate da Crema, Cremona, Lodi, oltre che per i volontari di Spino d’Adda e la protezione civile per spegnere un incendio studiato ad hoc.

«E’ iniziato dal canale Vacchelli e mentre eravamo impegnati a spegnere un focolaio ne partiva un altro. E’ un incendio certamente doloso, perchè è partito dall’altra parte della strada ed è divampato poi in più punti differenti», spiegano i vigili del fuoco che intorno alle 17 avevano quasi domato tutto l’incendio, anche se il lavoro per loro non era ancora finito.

Più piromani?

«No, molto probabilmente solo uno che si è divertito». Risultato: ettari di bosco mandato in fumo apposta, forse per divertimento, forse per vedere l’effetto che fa.

IL TESTIMONE

Erano circa le 13 quando i tanti bagnanti che ogni giorno trascorrono il pomeriggio lungo l’Adda si sono accorti dei focolai che stavano divampando nel parco, un po’ ovunque. Sono stati in molti ad avvisare i vigili del fuoco che prima sono partiti da Crema e poi hanno allertato anche le squadre di Cremona e Lodi per avere supporto

«Ero in bicicletta – racconto un uomo – e verso le 14 ho visto che anche in questa zona stava bruciando tutto. Ho preso il telefono per chiamare i pompieri ma è arrivata altra gente che mi ha detto che li avevano già avvisati. C’erano le fiamme un po’ dappertutto. Non definisco chi ha fatto questo, perchè si dovrebbero usare parole che è meglio non dire», afferma.

Un brutto gesto che fortunatamente non ha coinvolto nessuna persona e non si è avvicinato a luoghi dove sorgono costruzioni, che però va condannato.

A FERRAGOSTO PIROMANI IN AZIONE ALLA PIERINA

E già ieri, giorno di Ferragosto, un altro incendio anche quello probabilmente doloso era divampato intorno alle 16 in zona Pierina a Crema. L’intervento dei vigili del fuoco due ore più tardi, quando qualcuno si è accorto. Tremila i metri andati in fumo in qualche ora. Fortunatamente il fuoco non ha intaccato la zona industriale e l’Università. Sul posto, essendo l’area comunale, il dirigente del comune Maurizio Redondi che ha avvisato il vicesindaco Angela Beretta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Galleria fotografica

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti