Ultim'ora
Commenta

Icos: presso Mombelli Idraulica
Presentata Tereza Matuszkova:
“Tutte le partite sono da vincere”

È tempo di presentazioni in casa Icos, che fa conoscere alla città un’altra protagonista, che la società mette a disposizione di Leo Barbieri per il prossimo campionato di A1: si tratta di Tereza Matuszkova, giunta a Crema nel primo pomeriggio di mercoledì e presentata alla stampa, presso la sede di uno degli sponsor stagionali, la Mombelli Idraulica di San Bernardino.

“ENTUSIASMANTE ESSERE QUI”

“È entusiasmante essere qui, all’inizio di questo progetto – dice Tereza in un’ottimo italiano dopo la parentesi coreana – e di questa avventura in serie A1. Qui c’è un entusiasmo diverso rispetto a quello che ho trovato in Corea”.
Gli fa eco il presidente Claudio Cogorno, per il quale la città di Crema sta seguendo con grande entusiasmo l’ascesa della squadra di volley femminile verso la massima categoria nazionale: “Qui c’è un pubblico competente, la volley maschile è stata in A2 per 11 anni, c’è un pubblico caldo, ma educato”.

L’IMPORTANZA DELLA SQUADRA

Per Tereza, che parla delle differenze tra una grande città e un’ambiente più piccolo, dove la squadra sente la vicinanza della tifoseria,“il pubblico aiuta tanto un’atleta”.
L’opposta di nazionalità ceca, dice di voler dare il massimo e di raggiungere subito la piena sintonia con le altre ragazze, e parla del volley come di uno sport di squadra dove, “senza le altre, non si fa niente”.
Infine, sul cammino che la attende a Crema, conclude: “Tutte le partite sono da vincere, senza temere le altre più di tanto”.

BARBIERI: “CERCAVAMO, ESPERIENZA, SOLIDITÀ, FORZA”

“Cercavamo esperienza, solidità, forza”, inizia così coach Leo Barbieri, parlando del nuovo acquisto che risponde a queste caratteristiche e “adesso tocca a noi metterla nelle condizioni migliori per esprimersi al massimo. Qui – conclude Barbieri – Tereza può fare la migliore stagione, perché ha raggiunto l’equilibrio, tra maturità fisica e tecnica e conoscenza del campionato”.
Da parte sua, il presidente Cogorno sottolinea l’importanza di giocare in A1, “siamo arrivati in un altro mondo, ora cominciano tutti a guardarci con rispetto e stima”, ma allo stesso tempo predica umiltà e ripropone quanto già dichiarato in altre occasioni: “Dobbiamo rendere a tutte, la trasferta di Crema come una trasferta impegnativa, i risultati li vedremo, ma bisogna giocare contro tutti, con la giusta umiltà e con la convinzione nei propri mezzi, poi ci vuole anche un po’ di fortuna e che si crei il giusto feeling, tra le varie componenti”.

I CALENDARI

Intanto la Lega ha diramato i calendari di Campionato e Coppa Italia, scaricabili dal sito www.legavolleyfemminile.it.
Per quanto riguarda il girone di Coppa Italia, l’Icos è stata inserita nel girone C con Urbino, Piacenza e Giaveno.
Il debutto domenica 16 settembre fuori casa, mentre la prima al Pala Bertoni è in programma per mercoledì 19 ottobre contro Giaveno.
In campionato, si parte subito con un trittico non certo semplice per le violarosa, le quali dovranno affrontare in sequenza: Piacenza, Urbino nell’esordio casalingo il 28 ottobre, quindi le campionesse d’Italia di Busto Arsizio, per poi tornare in casa con Bologna, nella speranza di iniziare fin da subito a fare punti.

LA SCHEDA

Tereza Matuszkova trent’anni a dicembre, è nata ad Ostrava, città del nord est della Repubblica Ceca, vicino al confine con Polonia e Slovacchia.
Fisico statuario, con i suoi 192 centimetri di altezza, Tereza inizia la carriera proprio ad Ostrava nel 2002, per poi trasferirsi prima nel 2003 in Francia e poi nel 2006 in Polonia, dove conquista sia il Campionato, che la Coppa.
Nel 2007 approda in Italia e vince il campionato di A2 con Roma, quindi gioca in A1 a Busto Arsizio, Pavia e Modena, prima di trasferirsi lo scorso anno in Corea del Sud.

Ilario Grazioso


© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti