Cronaca
Commenta28

Giardini sporchi e pericolosi:
i cittadini si lamentano
Agazzi chiede una soluzione

Giardini pubblici sporchi e pericolosi. Un’area che ciclicamente torna alla ribalta della cronaca a causa delle lamentele dei cittadini che vorrebbero usufruire maggiormente dello spazio verde in centro città. E a quanto sembra, dalla denuncia del consigliere di minoranza, Antonio Agazzi, la situazione sta diventando insostenibile. Il consigliere di Servire il cittadino punta il dito contro gli stranieri che bivaccano ad ogni ora, «sovente in stato di ubriachezza, lasciando l’area disseminata di bottiglie e lattine e non incentivano la fruizione di questo parco ai nostri concittadini e in particolare da parte delle famiglie e dei bambini».

Agazzi riferisce di una situazione ancora più critica durante le ore notturne, anche a causa di una illuminazione a suo dire inadeguta: «L’oscurità diviene complice di chi agisce nel nascondimento e non incoraggia a transitare dai giardini pubblici nemmeno per esempio chi, arrivando dalla stazione ferroviaria, volesse abbreviare il percorso per raggiungere piazza Garibaldi e il centro cittadino», scrive incitando la neo giunta da mettere in cantiere una serie di interventi di riqualificazione dell’area e di potenziamento non solo dell’illuminazione, ma anche delle telecamere di sicurezza e dei controlli delle forze dell’ordine. Il consigliere sempre in una interrogazione rivolta al sindaco Stefania Bonaldi chiede anche che vengano ricavate aree per i cani e che si inizi una collaborazione con il liceo scientifico e l’istituto Stanga per classificare le essenze e le tipologie arboree dei giardini. Infine il consigliere chiede anche che venga riqualificata l’area dove sorgeva il distributore in prossimità di Porta Serio e venga creato un altro spazio verde.

Buone intenzioni che però difficilmente visto quanto hanno affermato fino ad ora gli assessori in merito al bilancio comunale, potranno essere messe in campo in tempo breve.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti