Commenta

Il Parco del Serio è una risorsa
Iniziativa con i ragazzi dello Sraffa
Monaci: “Valorizziamo i nostri prodotti”

La tappa sergnanese di “Enoturgas – La scuola in cucina”, progetto televisivo dell’Istituto “Sraffa” è stata l’occasione per una serata conviviale, promossa dal Parco del Serio, che oltre a presentare il nuovo Consiglio di Gestione, ha voluto così iniziare un percorso, che mira alla valorizzazione dei prodotti agricoli di questa vasta area, tra le province di Cremona e Bergamo.

LA PRESENZA DEGLI STUDENTI

Impeccabile il servizio reso dagli studenti dell’Istituto diretto da Ernesto Abbà, con i ragazzi delle classi e 2° C del corso Ristorazione (cucina ed team operatori di sala), guidati dai docenti Salvatore Pirozzi e Antonella Abate, i quali hanno ricevuto i complimenti da parte di tutti i presenti, per il modo di cucinare, presentare, servire le pietanze, che si sono alternate agli interventi dei componenti la struttura organizzativa del Parco del Serio.
Oltre ai ragazzi delle due classi, all’iniziativa hanno preso parte anche alcuni studenti di quinta, mentre in cucina, i giovani chef, sono stati guidati da Nando Sapienza e Guglielmo Palma.
La serata che si è tenuta presso il ristorante “Bosco Laghetto” gestito da Edmondo Girvasi, è stata l’occasione per parlare della grande risorsa rappresentata per tutto il territorio, dal Parco del Serio, per parlare di valorizzazione dei prodotti delle aziende Agricole e del Marchio Agroalimentare del Parco del Serio, oltre che per godere delle prelibatezze offerte dai ragazzi dello Sraffa e dallo stesso Edmondo Girvasi.

DONATI: “PROMUOVERE UN’AGRICOLTURA POSITIVA”

Dopo il saluto del dirigente scolastico, la parola è passata al neo presidente del Parco del Serio, Dimitri Donati, bergamasco che però non ha mancato di dire come “purtroppo a Bergamo, di posti così belli non ne abbiamo”.
Al di là delle battute, per il presidente Donati “queste serate servono per valorizzare i nostri prodotti, sono occasioni per conoscerci e promuovere un’agricoltura positiva”.
Tanti i rappresentanti istituzionali presenti, dai sindaci di Pianengo, Casale Cremasco, Sergnano, al rappresentante del comune di Ricengo, dall’assessore regionale Gianni Rossoni, all’assessore provinciale all’agricoltura Gianluca Pinotti, raggiunti a metà serata dal sindaco di Crema Stefania Bonaldi.

IL MARCHIO AGROALIMENTARE DEL PARCO

“L’incontro di questa sera – spiega Basilio Monaci, attivissimo componente del Consiglio del Parco, nonché docente presso l’Istituto Agrario “Stanga” di Crema – è un’occasione per presentarci e lanciare il Marchio agroalimentare del Parco del Serio, che qualifica e caratterizza territorialmente le produzioni agricole dell’area protetta”.
Oltre a questo, Monaci evidenzia anche la collaborazione con l’Istituto “Sraffa” e con la struttura che ha ospitato la serata, “perché siamo tutti convinti, che dopo il cammino di raccolta e convincimento delle aziende agricole, ora bisogna interagire con i ristoratori per promuovere i prodotti del Parco”.
Particolarmente gradita la visita del noto giornalista cremasco Beppe Severgnini, assieme al papà, il notaio Angelo, “è stata una graditissima sorpresa” ha concluso Basilio Monaci.

Ilario Grazioso

Il sindaco Stefania Bonaldi, Angelo Severgnini e Basilio Monaci

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti