Ultim'ora
Commenta

Domenica big match al PalaBertoni
Icos: battere la capolista Giaveno
Barbieri: “Si può riaprire il campionato”

Domani il PalaBertoni ospiterà una gara fondamentale per le ambizioni di primato delle violarosa, infatti sul parquet di via Sinigaglia scenderà il sestetto primo in classifica, che tuttavia le ragazze di Leo Barbieri nel corso di questa stagione hanno saputo superare con merito in due occasioni e si augurano di ripetersi per la terza volta, nella domenica più importante del campionato, per un “pesce d’aprile” che potrebbe riservare qualcosa di bello a Togut e compagne.

MASSIMA DETERMINAZIONE

Mister, il match di domenica sarà come giocare una finale, vista la posta in palio? “Ora che si avvicina la parte finale della stagione, sono tutte finali perché non ci sarà più il tempo per recuperare – osserva Barbieri – ma conosciamo Giaveno e ci vorrà talento, fantasia e coraggio per fare bene, anche se noi abbiamo già vinto contro di loro e per questo siamo carichi al punto giusto”. Tutte a disposizione le ragazze del sestetto base: “Sì, abbiamo solo qualche problema con la panchina – dice Barbieri – ma ormai ci siamo abituati a convivere”.

La classifica dice, Giaveno 62, Icos 56. Se nello scontro diretto, come si augurano tutti i tifosi violarosa, la sua squadra dovesse vincere, quali prospettive si aprirebbero? “Se domani andrà tutto bene, si può riaprire il campionato – dice il tecnico – per questo, dobbiamo giocare con la massima determinazione”.

GIAVENO SQUADRA COMPLETA

Giaveno è veramente la squadra più forte di questa A2? “È una squadra completa, non ha punti deboli, anche se noi li abbiamo messi in difficoltà in ricezione, tuttavia – dice Barbieri – i numeri dicono che è la più forte, sicuramente quella più costante, avendo sbagliato solo in Coppa, mentre in campionato non ha mai perso punti con le squadre di seconda fascia”.

PALAZZETTO PIENO

Le due formazioni si affronteranno per la terza volta in questa stagione: all’andata, vittoria per le cremasche al tie-break, mentre nella semifinale di Coppa Italia, un secco 3 a 0 spalancò le porte della finale all’Icos.

Sia Giaveno che Crema, arrivano all’appuntamento dopo due convincenti prestazioni, rispettivamente contro Soverato e San Vito, dunque gli ingredienti per assistere ad uno spettacolo da massima serie, ci sono tutti e sicuramente la cornice di pubblico che è attesa sulle gradinate del Pala Bertoni è quella delle grandi occasioni: “Il pubblico quest’anno è la vera sorpresa – conclude Barbieri – ci ha sempre sostenuto e non solo nelle partite di cartello, noi faremo di tutto per regalare le soddisfazioni che meritano i nostri tifosi”.

Ilario Grazioso

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti