Commenta

“Vogliamo unire esperienza e freschezza”
Lottaroli presenta la lista di Rifondazione
venti candidati tra nuovi nomi e volti noti

Sabato mattina Rifondazione Comunista raccoglie adesioni all’ombra del Torrazzo. La lista conta ventidue candidati alla carica di consigliere comunale: tra i sostenitori storici compaiono Beppe Bettenzoli, Chiara Mondany, Renato Stanghellini, ma non mancano i nuovi nomi. “Vogliamo unire esperienza e freschezza – spiega l’esponente di Rifondazione Mario Lottaroli – Sicuramente, con un pizzico di ottimismo, questa sarà la coalizione che governerà Crema per i prossimi cinque anni, e vogliamo dare un apporto diverso alla già innovativa coalizione rappresentata da Stefania Bonaldi”.

CITTA’ PARTECIPATA
Massima apertura ai cremaschi, questo il motto della lista di Lottaroli che punta a rendere pubbliche le discussioni di bilancio e a democratizzare i beni comuni partendo dai Cda, con la riduzione dei componenti e l’estensione della partecipazione a cittadini e associazioni no profit. Le critiche si rivolgono quindi all’attuale amministrazione, “Assente non giustificata su questioni come il cantiere della Paullese e la discarica di Cappella Cantone” incalza il leader di Rifondazione.

FOCUS SUI TEMI D’INTERESSE
Servizi sociali, tutela del verde pubblico e agricolo e riqualificazione delle aree dismesse, questi i punti principali del loro programma. “Niente grandi opere, è necessario investire su ciò che già esiste e renderlo fruibile ai cittadini”. Lo stesso discorso vale per la cascina Pierina e gli Stalloni: “basta con i megaprogetti – interviene il candidato di lista Daniele Cannistà – La soluzione è aprire le porte al terzo settore e alle associazioni sportive e ridestinare i beni alla fruibilità cittadina. Bocciata Cittadella dell’anziano, definita inutile e non sostenibile: Rifondazione punta sulla ristrutturazione dell’edificio di via Kennedy e dell’ex Misericordia, oltre alla riqualificazione di spazi da dedicare alla terza età.

SOSTEGNO ALLA COALIZIONE

“La nuova coalizione è ricca di identità diverse e dimostra la voglia di cambiamento e partecipazione” commenta Beppe Bettenzoli, che cita l’attenzione al cittadino come esigenza portante della campagna elettorale di centrosinistra. “A sostenere Stefania Bonaldi ci sono quattro forze politiche e ben cinque liste civiche, è uno scenario mai visto per la politica della nostra città che porterà un nuovo modo di fare politica”.

Lidia Gallanti

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti