Commenta

Benessere Equo e Sostenibile a Crema:
quattro associazioni cremasche
per un dibattito con i candidati sindaco

Quattro associazioni per chiedere benessere equo e sostenibile. Caffè Politico, Occhi Aperti, Crema Cambia e Mondi Vitali uniscono le forze per sollevare tematiche politiche, amministrative, sociali o culturali che coinvolgono Crema e territorio; per farlo si rivolgono ai volti delle prossime amminsitrative.

I PROSSIMI INCONTRI

La prima tappa sarà il 22 marzo presso la sala Anthropos nel quartiere di San Bartolomeo, dove verrà lanciata la proposta di organizzare un dibattito con i candidati alle prossime amministrative, sempre loro saranno i protagonisti dell’incontro fissato il 12 aprile con i ragazzi delle scuole superiori, spesso disinteressati ed esclusi.  “Per noi la politica è trovare soluzioni comuni ai problemi di tutti e non rispondere a singoli interessi per i bisogni di pochi” dichiarano i responsabili del progetto, decisi a rivoluzionare il modo di vivere la città e la politica anche fuori dal palazzo Comunale.

IL PROGETTO “BES”

“Facciamo parte di gruppi spontanei nati a Crema negli ultimi due anni in ambiti diversi e con diverse sensibilità ritenendo che ci fosse bisogno di nuovi spazi di confronto oltre ai canali già esistenti sul territorio” spiegano gli organizzatori, che hanno fatto del web la rete preferenziale per organizzare eventi e dibattiti. Da qui è nata l’idea di aderire a Benessere Equo e Sostenibile, un progetto Istat nato per valutare la qualità della vita su parametri diversi dagli indicatori economici come la dimensione sociale, ambientale o psicologica.

l.g.

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti