Commenta

Erogasmet, battuta d’arresto
Il Basket Lecco passa
al Palacremonesi: 77-86

Sconfitta casalinga per l’Erogasmet Crema, costretta alla terza rimonta consecutiva dagli avversari che stavolta, però, resta incompiuta (77-86 per gli ospiti il punteggio).

LA GARA

Lecco parte con Negri, Gallazzi, Gironi e Meroni in quintetto, guidati dall’esperto Angiolini. La fisicità degli avversari mette presto in difficoltà gli esterni cremaschi, che però trovano in Denti una boa alla quale aggrapparsi. Lecco sempre avanti e Crema a rincorrere ad elastico; appena i biancorossi si portano al possesso di distanza i lacustri li ricacciano prontamente a distanza di sicurezza. Crema ad un certo punto del match perde la bussola, si disunisce e per Lecco è fin troppo facile creare un divario spaventoso che si amplierà fino all’incredibile +23 firmato Leonardo Meroni al terzo minuto del terzo quarto.

Quando ormai per i cremaschi sembra finita, il solito Manuel Roberti si carica la squadra in spalla e guida personalmente una rimonta che appare però sin da subito disperata. Invece, lentamente ma inesorabilmente l’Erogasmet riesce a rosicchiare punti importanti e ad arrivare in soli dieci minuti al -1 con un redivivo Crescentini.

L’EPILOGO

L’inerzia è tutta dalla parte dei cremaschi, Lecco pare non averne più, invece due triple di puro talento di Angiolini ed una di Gallazzi, intervallate dai tre punti di Crescentini consentono ai ragazzi di coach Garetto di riprendere ossigeno e di chiudere dalla lunetta con Angiolini e Negri. Tra gli ospiti grandissima partita di Angiolini, ma anche Negri e Gironi hanno giocato ottimamente, favoriti dal fatto che Chiari e Vignando hanno giocato veramente poco a causa di fastidi muscolari e che quindi Denti ha giocato per diversi minuti da unico lungo, con Crescentini e Degli Agosti a darsi il cambio nello spot di ala grande. Tra i cremaschi bene Roberti e Crescentini, così come Degli Agosti; purtroppo però la squadra ha pagato a prezzo salatissimo quella decina di minuti di totale disorientamento a cavallo tra secondo e terzo quarto.

PROSSIMO TURNO

La prossima gara prevede una trasferta a Bergamo contro il fanalino di coda del campionato; Crema dovrà assolutamente cercare di fare propri i due punti, in considerazione del fatto che le rivali dirette hanno tutte vinto e che tra due settimane ci sarà il big match contro Monticelli Brusati, ancora imbattuta in vetta alla classifica.

Luca Filisetti

 

© Riproduzione riservata
Commenti