Commenta

Da Roma un’alleanza strategica
per il trasporto pubblico locale
con l’integrazione treno–autobus
Alloni: “Nuovi scenari per il progetto
del diretto Crema-Milano”

È notizia di questi giorni, la nascita di un nuovo operatore che si propone come leader nel Centro Nord, nei servizi di trasporto su gomma e nei servizi integrati ferro/gomma, con la possibilità di aprire prospettive interessanti per il trasporto pubblico locale.
Si tratta dell’accordo firmato nei giorni scorsi, tra Ferrovie dello Stato Italiane e Gruppo Ranza.
Un’alleanza strategica tra le Ferrovie, che controllano il 100% di BusItalia – Sita Nord, e il Gruppo Ranza che controlla il 100% di Autoguidovie.
La prima è un’azienda che opera nei servizi di trasporto pubblico locale su gomma, in regioni come la Toscana e il Veneto, oltre che in servizi sostitutivi ferroviari su tutto il territorio nazionale, mentre la seconda, come è noto, opera nei servizi di trasporto pubblico locale su gomma, nella nostra regione ed in Emilia Romagna, con circa 700 dipendenti e 450 autobus, tra i quali quelli che circolano in questo territorio.

IL COMMENTO DI ALLONI

Un accordo salutato con piacere dal consigliere regionale del Partito democratico Agostino Alloni, sempre attento ai temi che interessano i pendolari e in generale chi utilizza i mezzi pubblici per recarsi a lavoro o a scuola.
Secondo Alloni oltre all’aspetto, non da sottovalutare soprattutto di questi tempi, come quello di un possibile incremento occupazionale, la nascita di questo nuovo gruppo, potrebbe aprire nuovi scenari per il trasporto pubblico che interessa i cittadini cremaschi: “Attraverso accordi con regione Lombardia e con Trenord – commenta Alloni – si potrebbe arrivare alla gestione di pezzi di linea, da affidare a questo nuovo soggetto. In questo contesto – secondo Alloni – nuove opportunità per il treno diretto Crema – Milano, e per la gestione del collegamento con bus navetta verso le stazioni ferroviarie”.
In ogni caso secondo l’esponente del Pd, quest’accordo tra due soggetti che operano in Italia su ferro e gomma, per costituire un nuovo soggetto è da sottolineare per la sua importanza strategica, nello sviluppo di quel trasporto integrato e quell’intermodalità che da più parti si richiede, sia per ragioni ambientali, che logistiche: “Non solo integrazione ferro/gomma – aggiunge Alloni – ma anche biglietto d’area”.

Tenuto conto che Autoguidovie da qualche anno gestisce la biglietteria della stazione ferroviaria di Crema, l’accordo siglato a Roma tra Ferrovie e Gruppo Ranza, potrebbe aprire nuovi scenari, anche sul versante dell’offerta dei servizi della stessa biglietteria, al momento in grado di emettere biglietti, solo per le tratte regionali.

Ilario Grazioso

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti