Cronaca
Commenta

Apertura dell’anno giudiziario,
la presidente della Corte d’Appello
Campanato: “Preannunciata
la soppressione
del tribunale di Crema”

Il futuro del Tribunale di Crema è stato al centro dell’intervento della presidente della Corte d’appello Graziana Campanato, che nel corso della cerimonia di inaugurazione dell’anno giudiziario di Brescia, ha sottolineato come, con i nuovi progetti ministeriali che hanno in programma la soppressione di alcune sezioni distaccate dei tribunali del distretto, l’autonomia della struttura cittadina sia fortemente a rischio. Il termine entro il quale la situazione andrà a delinearsi è di pochi mesi ed entro la prossima primavera avverrà la revisione geografica dei tribunali e delle procure.

IL PERSONALE

“Nel distretto di Brescia – ha puntualizzato Campanato – è preannunciata la soppressione del tribunale di Crema con la relativa procura”. L’ipotesi è quella di un accorpamento con Cremona. Il personale, a quanto è dato sapere, sarà ridistribuito per un 50% negli uffici accorpanti, mentre il restante 50% di magistrati e personale sarà destinato agli altri uffici del distretto. “Si tratta di poche unità – ha concluso la presidente -, in quanto i giudici ordinari del tribunale di Crema sono solo cinque”. Il timore di una soppressione della quale non si sente il bisogno è sempre più concreto.

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti