Commenta

Mercato del mattone,
cala la fiducia dei lombardi
nei confronti del settore immobiliare

Cala ulteriormente la fiducia dei lombardi nel mercato immobiliare. Dall’elaborazione dell’Indice Immobiliare.it relativo all’ultimo trimestre del 2011 emerge che solo il 48% degli abitanti della regione ritiene che questo sia il momento giusto per comprare casa, contro il 52% registrato nel trimestre precedente; un dato comunque superiore alla media nazionale che si attesta al 45%.  L’indagine è stata condotta su un campione di oltre 5mila italiani.

DATI PROVINCIALI

Riguardo alle singole province lombarde, la rilevazione di dicembre ha evidenziato, rispetto a quella di ottobre, un andamento differente dei prezzi medi richiesti per gli immobili in vendita nelle principali città, con Sondrio che si è distinta per il maggior calo dei prezzi, mentre Bergamo per l’aumento più consistente: Sondrio (-7,1%), Mantova (-4,7%), Como (-2,1%), Cremona (-1%), Lodi (-0,2%), Milano (+0,1%), Brescia (+0,5%), Lecco (+1%), Monza (+1,3%), Varese (+1,5%), Pavia (+2%), Bergamo (+2,1%).

TUTTI IN ATTESA DEL 2013

Al calo del 4% della propensione all’acquisto immobiliare dei lombardi, corrisponde un aumento di coloro (il 20,76%) che non ritengono questo un buon momento per comprare, sia di chi ritiene più conveniente rimandare gli investimenti immobiliari all’inizio del 2013 (20,54% vs 17,89%). La situazione non cambia sul fronte della vendita poiché solo l’8,3% dei lombardi pensa che questo sia un momento favorevole per farlo.

COSTI, SI SPERA NEL CALO

L’indagine ha analizzato anche il sentiment circa i prezzi degli immobili: per il 45,3% del campione lombardo i costi sono destinati a calare, con un aumento di oltre dieci punti percentuali in soli tre mesi; di contro, il 29,4% degli intervistati si aspetta stabilità (era il 36,5% ad ottobre) e solo il 7,4%  teme un aumento (era il 20,9%).

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti