Politica
Commenta

Cremasca Servizi, il Pd contro
la nomina di Lazar:
“Il Pdl gioca a risiko”

– il sindaco Bruno Bruttomesso e il coordinatore del Pd Matteo Piloni

 

Il Partito Democratico contesta apertamente la nomina di Giorgio Lazar in qualità di amministratore unico della società pubblica Cremasca Servizi. Atto di nomina firmato dal sindaco Bruno Bruttomesso giovedì.

“Più che una nomina – sostengono Matteo Piloni e Stefania Bonaldi -, ci sembra l’ennesima dimostrazione dei posizionamenti del Pdl che, in tema di partecipate, sta affidando tutti gli incarichi agli uomini più fedeli alle direttive di partito. Questa volta si tratta della Cremasca Servizi dove il Sindaco ha deciso di scegliere come amministratore unico un fidatissimo del Pdl, attraverso la formula della nomina diretta, dopo la scadenza di un apposito bando al quale hanno partecipato altre professionalità”. I due consiglieri del Pd, a suffragio della loro teoria e “al di là delle competenze di cui non entriamo nel merito”, citano il fatto che Lazar è anche direttore del periodico “Sul Serio”, edito dall’associazione La Bussola e molto vicino alle posizioni del Popolo della Libertà. “Ci sembra – concludono Piloni e Bonaldi -, che ancora una volta sulle società partecipate il Pdl ha deciso di giocare a Risiko, nominando un proprio uomo di fiducia”.

DURO COMUNICATO DI SEL

Anche il coordinatore di Sinistra Ecologia Libertà, Alvaro Dellera non risparmia critiche alla scelta del sindaco Bruttomesso. “Nulla di personale nei confronti del dottor Giorgio Lazar – afferma Dellera -, ma quantomeno ci sembra inopportuno che l’incarico di amministratore unico di una società  pubblica  come Cremasca Servizi non potesse essere per l’ennesima volta una partita da giocare in casa Pdl e con un arbitro di parte”. Sel parla di “ingordigia nell’affidare poltrone pubbliche ai soli uomini di partito” e imputa “la grave responsabilità di tutto ciò al Sindaco, incapace di uscire dalle secche della peggior politica”.

© Riproduzione riservata
Commenti