Cronaca
Commenta

Romanengo, vandali in azione a Natale
Rubate e bruciate le statuine del presepe
Lo sdegno dell’intera comunità

– nella foto di repertorio uno dei presepi allestiti nel Cremasco in questi giorni

 

Vandali in azione la notte di Natale nella piazza di Romanengo. A finire nel mirino di qualche sconsiderato, le statuine del presepe allestito dai volontari in piazza Gramsci. Alcuni ignoti, infatti, qualche ora dopo la tradizionale messa di mezzanotte, hanno prelevato dalla capanna in legno pastorelli e pecorelle, gettandoli in un braciere poco distante utilizzato dall’Avis per servire il classico vin brulè natalizio. A scoprire l’atto di vandalismo, alcuni fedeli che si sono recati alla messa delle 7. Sconcertato e amareggiato il parroco di Romanengo, don Paolo Tomasi, che ha censurato il gesto sconsiderato dei vandali. Purtroppo non è la prima volta che il presepe allestito nella piazza di Romanengo finisce al centro di episodi di vandalismo.

 

© Riproduzione riservata
Commenti