Cronaca
Commenta

Brebemi, attesa per il dissequestro
del cantiere di Fara Olivana
La Cisl: “Difesa della legalità
ma non a spese dei lavoratori”

Lettera aperta della Cisl Lombardia al presidente della Regione Roberto Formigoni. In attesa che il Tribunale per il riesame di Brescia discuta in giornata l’istanza di dissequestro dei cantieri, compreso quello di Fara Olivana, al confine fra la Bergamasca e il Cremasco, il segretario generale della Cisl Lombardia, Gigi Petteni si schiera in difesa dei posti di lavoro e lo comunica direttamente al Governatore della Lombardia. “Occore difendere la legalità, ma non a spese dei lavoratori: sono oltre 1000 i posti a rischio, tra aziende appaltatrici e subappaltatori, a causa del blocco dei cantieri della BreBeMi”, è il tenore dell’intervento del sindacalista. Secondo Petteni il blocco prolungato del cantiere Brebemi può mettere in pericolo l’intero percorso strategico di infrastrutturazione verso Expo 2015.

CORTE DEI CONTI

Una buona notizia per l’autostrada Brescia-Bergamo-Milano, arteria che interessa da vicino il Cremasco, arriva da Roma: la Corte dei Conti ha sbloccato la pratica riguardante l’aumento di capitale in corso, a sostegno della società Brebemi.

 

© Riproduzione riservata
Commenti