Cronaca

Levriero denutrito salvato nel
Cremasco: denunciata proprietaria

L'animale quando è stato trovato

Quando l’hanno trovato, era denutrito e pieno di piaghe: è stato così salvato un levriero, Leo, il suo nome, che viveva in una situazione decisamente difficile, in un paesino del Cremasco. A intervenire sono state le guardie zoofile di Oipa Cremona, insieme ai Carabinieri Forestali di Crema e al personale dell’Ats Val Padana, che hanno certificato le precarie condizioni di salute dell’animale.

L’intervento è scattato alla fine di luglio, in seguito ad una segnalazione fatta dai familiari della proprietaria, con tanto di foto, che hanno chiesto all’associazione di intervenire. La donna ora risulta indagata per il reato di detenzione incompatibile ai sensi dell’articolo 727 del Codice penale.

Come ha spiegato la volontaria Oipa intervenuta, Elisa Stolfi, il cane, “che ha dimostrato di essere molto buono e intelligente, è stato portato in salvo e gli sono state prestate le prime cure. E’ risultato essere sottopeso di ben 10 chili”. Ora, a un mese e mezzo di distanza dall’intervento, Leo avrà il suo lieto fine: è stato infatti adottato dalla persona che inizialmente lo ha tenuto in stallo, e che ha stabilito con lui un legame profondo. lb

Il levriero adesso

© Riproduzione riservata
Caricamento prossimi articoli in corso...