Cronaca
Commenta

Educazione ambientale
all’IC Crema Uno

Il dirigente scolastico Attilio Maccoppi l’aveva detto fin dal giorno del suo insediamento all’Istituto Comprensivo Crema Uno: tra i suoi obiettivi, quello di poter contribuire a guidare una scuola in grado di dialogare con il territorio, ed operare all’interno dello stesso. Una scuola in grado di essere punto di riferimento e catalizzatore di iniziative. Questi auspici trovano conferme anche nelle recenti attività di educazione ambientale del plesso di San Bernardino, particolarmente attivo con diverse uscite e diverse collaborazioni, in primis con il Parco Regionale del Serio: dalla presenza di bambini e insegnanti alla recente inaugurazione dello spazio attrezzato per lo sport outdoor nei pressi dell’area adiacente allo Zanzibar, per sensibilizzare i bambini alla bellezza e al rispetto della natura, alla preparazione del Presepe con materiale di riciclo, puntando all’inclusione nel rispetto delle sensibilità delle diverse religioni e culture.

Una scuola che continua a supportare e stimolare la cultura della raccolta differenziata tra i bambini e che sostiene l’attivazione dell’orto didattico, quale momento di attività pratica e riflessione in aula sulla stagionalità delle produzioni. Particolare attenzione anche alla presenza degli alberi all’interno degli spazi verdi della scuola, aggiunge il dirigente Maccoppi, per tanti anni docente di discipline agrarie negli istituti tecnici e professionali della provincia di Bergamo e Cremona. E proprio per dare merito all’impegno su ecosostenibilità e inclusione, principi fondanti del modo di fare scuola dell’IC Crema Uno, commenta il dirigente, nei giorni scorsi si è registrata la visita del presidente del Parco del Serio, Basilio Monaci, che accompagnato dalle Guardie Ecologiche Volontarie ha consegnato alcuni gadget ai bambini delle classi quarta e quinta di San Bernardino, protagonisti nel giorno dell’inaugurazione della palestra all’aperto realizzata dall’Ente che ha sede a Romano di Lombardia.

i.g.

© Riproduzione riservata
Commenti