Politica
Commenta

Cremalab: al via gli incontri
su ambiente ed energia

La lista civica CremaLab ha presentato oggi (23 novembre 2022) un ciclo di incontri dal titolo “Crisi climatica. Confessioni di un millennio”.

“Il nostro obiettivo fin dalla creazione della lista – dichiara il coordinatore Gabriele Cugini – è stato quello di creare un progetto che durasse anche dopo il periodo di campagna elettorale. Abbiamo ripreso gli incontri dopo l’estate per supportare i nostri due consiglieri eletti (Paolo Nicardi e Camilla Ballini). Continuiamo ora a partire da questo ciclo di incontri con lo stile che ci ha caratterizzato fin dall’inizio: convinti che la formazione debba essere continua, abbiamo organizzato e organizzeremo degli incontri di approfondimento per la cittadinanza e per i membri stessi della lista concentrandoci in particolare sui temi che abbiamo preso a cuore in campagna elettorale (orientamento scolastico, Ambiente, trasporti, parità di genere, sicurezza e giovani).”

Per quanto riguarda l’idea di comunicazione l’ispirazione è arrivata da una citazione di Frédéric Beigbeder <<Grosso modo la loro idea era di distruggere le foreste e rimpiazzarle con delle automobili. Non era un progetto consapevole e premeditato, era ben peggio. Non sapevano minimamente dove stavano andando, ma ci andavano fischiettando: dopo di loro, il diluvio (anzi, le piogge acide). Per la prima volta nella storia del pianeta Terra, gli umani di tutti i paesi avevano lo stesso scopo: guadagnare abbastanza da poter assomigliare a una pubblicità.>>.

“Parlando di ambiente – spiega il grafico Filippo De Stefani – per creare la locandina mi sono lasciato ispirare dalla plastica stessa, che è sia un elemento inquinante ma anche estremamente riciclato. Mi sono immaginato delle bottiglie di plastica che vengono riciclate con l’intento di promuovere un dialogo sul tema ambientale, quindi utilizzare ciò che inquina per sottolineare che l’inquinamento c’è ed è tangibile, per questo bisogna fare qualcosa per provare a risolverlo che è proprio il tema del nostro ciclo di incontri”.

Il primo incontro sul tema del cambiamento climatico sarà venerdì 2 dicembre alle ore 21, in sala dei ricevimenti, con ospite Stefano Caserini, assessore all’ambiente del comune di Lodi oltre che ingegnere ambientale e dottore di ricerca in Ingegneria sanitaria, svolge da anni attività di ricerca nel settore dell’inquinamento dell’aria, degli inventari delle emissioni e della riduzione delle emissioni in atmosfera; si è occupato più recentemente delle strategie di riduzione dei gas climalteranti, della comunicazione del problema dei cambiamenti climatici e dei processi per la rimozione di CO2 dall’atmosfera. Titolare del corso di Mitigazione dei cambiamenti climatici al Politecnico di Milano, è autore di numerose pubblicazioni scientifiche e divulgative.

Il secondo appuntamento sul tema dell’economia circolare sarà lunedì 30 gennaio alle ore 21, in sala dei ricevimenti, con ospite Jacopo Bassi, consigliere comunale oltre che ingegnere ambientale che ha conseguito dei master proprio sul tema.
Il terzo appuntamento sul tema dello spreco alimentare sarà nel mese di febbraio, con ospiti Duccio Facchini, giornalista, scrittore e direttore di Altreconomia, rivista mensile di informazione indipendente che tratta tematiche inerenti all’economia solidale e trasformativa e Maurizio Martina, Sottosegretario di Stato e poi Ministro del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali.
L’obiettivo è quello di portare degli ospiti competenti sulle tematiche scelte in quanto per CremaLab la competenza è un valore fondamentale anche per non scadere in un approccio ideologico.

© Riproduzione riservata
Commenti