Cronaca
Commenta

Omicidio Senatore, depositata
la perizia medico legale

A dicembre l'incidente probatorio
sull'analisi dei telefonini sequestrati

Da sinistra Mutigli, il bar teatro dell’omicidio e Senatore

E’ stata depositata in queste ore la perizia medico legale del consulente della procura Chen Yao con i risultati dell’autopsia effettuata sul corpo di Giovanni Senatore, 40 anni, ucciso la sera del 10 agosto davanti al bar Meteora di Castelleone. Sotto accusa c’è Mauro Mutigli, 38 anni, operaio, che aveva accoltellato la vittima al termine di una lite.

Gli avvocati di Mutigli, Beber e Soldi

Depositati anche gli esami tossicologici sul presunto omicida, ma anche quelli su Senatore, esami effettuati utilizzando i prelievi effettuati durante l’autopsia, e su Alessandro Ferrari, l’amico di Senatore finito in ospedale con quattro coltellate nel tentativo di prendere le parti del 40enne. A chiedere e ottenere l’integrazione della perizia medico legale con i tossicologici su vittima e amico erano stati i due legali di Mutigli, gli avvocati Consuelo Beber e Marco Soldi. Pronta anche la perizia medico legale effettuata sulle ferite riportate da Ferrari, il cui cellulare è stato inserito tra gli apparecchi da esaminare insieme a quelli della vittima e del suo assalitore. Proprio sull’analisi dei telefonini, intanto, è già stato fissato l’incidente probatorio che si terrà il prossimo mese di dicembre.

Secondo risultati degli accertamenti autoptici, la vittima, deceduta per shock emorragico, è stata accoltellata sette volte, di cui tre letali al cuore e al polmone. E’ ormai certo, come hanno precisato gli avvocati Beber e Soldi, che è stato Senatore il primo a provocare e a menare le mani, scatenando la reazione di Mutigli, che si è allontanato, è uscito a prendere il coltello custodito nel suo monopattino elettrico ed è rientrato per sferrare gli otto colpi alla vittima.

Ancora da chiarire i motivi che hanno portato i due uomini, che si conoscevano, ad una lite così violenta, tanto da sfociare in un omicidio e al ferimento, sempre per mano di Mutigli, di Alessandro Ferrari.

Sara Pizzorni

© Riproduzione riservata
Commenti