Cronaca
Commenta

Picchiava e maltrattava
la moglie: arrestato

Si è conclusa con un arresto una storia di maltattamenti e violenza tra le mura domestiche, che ha visto vittima una donna residente a Soresina. In manette è finito il marito, uno straniero pregiudicato, raggiunto da un provvedimento di custodia cautelare in carcere per maltrattamenti in famiglia, emessa dal Tribunale di Cremona, ed eseguito martedì dai Carabinieri di Soresina.

La vicenda risale al novembre del 2021, quando la donna si era presentata in caserma raccontando di essere stata picchiata dal marito, mostrando forti dolori alla pancia, lividi sulla fronte e un taglio al labbro. Tanto che i militari avevano chiamato il 118 e l’avevano fatta medicare. E’ scattata quindi la denuncia, che è risultata essere l’epilogo di un’escalation di violenze e vessazioni che si trascinavano da parecchi mesi. Durante una delle sue esplosioni di rabbia, le aveva addirittura provocato lesioni con una prognosi di 25 giorni.

Ai Carabinieri la donna aveva raccontato che nell’ultimo periodo le violenze erano aumentate di intensità e gravità, tanto da farle temere per la propria incolumità fisica. Soprattutto perché l’uomo progettava di trasferirsi in un Paese del nord Europa, e la moglie gli aveva comunicato che non lo avrebbe seguito e che sarebbe rimasta a Soresina.

A seguito del risultato delle indagini, l’Autorità Giudiziaria ha quindi emesso il provvedimento diretto a tutelare la vittima, disponendo l’arresto dell’uomo e il suo accompagnamento al carcere di Cà del Ferro.

© Riproduzione riservata
Commenti