Cronaca
Commenta

Fa proposte sessuali ad un 15enne:
indagato ultrasessantenne cremasco

Il Commissariato di Pubblica Sicurezza di Crema ha indagato un cittadino italiano ultrasessantenne cremasco per il reato di adescamento di minorenne.

Il fatto è accaduto alcune settimane fa nella zona della stazione ferroviaria di Crema: un quindicenne è stato avvicinato da uno sconosciuto che ha cercato con lusinghe di adescarlo, facendogli proposte di carattere sessuale in cambio di denaro.

Il minorenne impaurito dall’atteggiamento dell’uomo si è allontanato ed ha contattato la famiglia che, successivamente, si è recata dalla Polizia Statale di Crema per denunciare il fatto.

L’attività investigativa portata avanti dal Commissariato, anche grazie alla visione di filmati della videosorveglianza cittadina ed alle descrizioni fisico somatiche fornite dal ragazzo, ha permesso di ricostruire i fatti ed individuare l’autore, già noto al Commissariato per un precedente avvenuto in passato relativo al reato di atti osceni.

Sono in corso ulteriori approfondimenti per verificare se ci siano stati episodi analoghi, mai denunciati, ad opera dell’indagato nei confronti di altri minori. Non sempre le vittime di questi comportamenti, per un senso di vergogna o per non esporsi, informano i familiari o le autorità.

“Si pensa sempre che questi fatti succedano solo agli altri – scrive il Vice Questore Bruno Pagani nel comunicato della Polizia di Stato – ma la realtà purtroppo può essere diversa; si sensibilizzano pertanto i genitori a parlare ed ascoltare i figli facendo presente loro le varie insidie a cui possono incorrere, invitandoli a confidarsi su accadimenti sospetti, contattando immediatamente il Commissariato se emergono possibili abusi”.

© Riproduzione riservata
Commenti