Politica
Commenta

Lega, oltre 200 cremaschi
presenti a Pontida

Il cremasco era presente a Pontida con almeno 200 persone, partite con due pullman e mezzi propri. “Attendevamo questo evento da tre anni, con fibrillazione ed entusiasmo, finalmente il 18 settembre abbiamo potuto riunirci sul grande Pratone di Pontida, per portare la nostra voce, la nostra convinzione e soprattutto l’amore profondo che ci lega al territorio, perché noi siamo il partito del territorio, l’unico, da lì nasciamo e lì lavoriamo, rimboccandoci le maniche ogni giorno e stando davvero tra la gente, coi fatti e non con gli slogan”, recita il comunicato della Lega sezione Crema.

“E’ stato un grande raduno che ha visto il cremasco direttamente coinvolto – prosegue il comunicato – portando sul palco i nostri sindaci ed i nostri segretari di sezione e tutt’attorno il servizio d’ordine, tra cui consiglieri ed assessori comunali, membri del direttivo provinciale e soprattutto i nostri grandissimi militanti. Non ci risparmiamo in nulla, perché ci crediamo sul serio. La nostra è una passione autentica, la Lega non è semplicemente un partito politico, è una famiglia, con valori profondi e radicati, dove ognuno è importante e nessuno viene lasciato indietro e, proprio come una vera famiglia, sul nostro Pratone c’eravamo tutti, i nostri bimbi, i nostri giovani, i nostri anziani”.

“Ci siamo sentiti dire che a Pontida saremmo stati “quattro gatti”, che nessuno credeva più nella Lega, che Pontida sarebbe stata un “flop”, che Matteo Salvini era ormai politicamente finito. La miglior risposta che potevamo dare sono le migliaia di persone presenti ieri sul Pratone di Pontida! Inutile dire che quando la Lega fa la Lega non la ferma nessuno!” chiosa Tiziano Filipponi Referente Lega Provinciale Cremasco.

“Ad una settimana dal voto – si legge nel comunicato – questo evento rappresenta davvero l’espressione del consenso verso la Lega, che abbiamo dimostrato coi numeri, con le immagini, con gli applausi ed i cori a sostegno del programma, dei candidati e dei nostri amministratori e soprattutto verso Matteo Salvini! Siamo più vivi che mai, la Lega convince perché affronta tematiche concrete, lasciamo agli altri le polemiche sterili e fantasiose. Saranno gli italiani, il 25 settembre, a decidere chi vogliono alla guida del paese e certamente, per famiglie ed imprese, ciò che più conta è risolvere con serietà la profonda crisi economica e sociale in cui ci troviamo in questo momento storico terribile ed avere la sicurezza che si andrà a lavorare anche per il futuro, con punti programmatici concreti, come quelli proposti dalla Lega”.

“Basta con le spy stories – chiude Lega sezione Crema – che lasciano il tempo che trovano, l’Italia pretende un governo solido fatto di persone che pensano sul serio alla crescita del paese. Questo è ciò che davvero conta e la Lega c’è, è pronta e noi cremaschi faremo la nostra parte”.

© Riproduzione riservata
Commenti