Cronaca
Commenta

Federico, camera ardente all'oratorio
di Ombriano. Mercoledì i funerali

E’ arrivata nella notte la salma di Federico Denti, il giovane 21enne di Ombriano che è stato colpito da un aneurisma cerebrale mentre si trovava con gli educatori del Grest a Palinuro, per una vacanza.

I genitori, mamma Annamaria e papà Roberto, hanno consentito all’espianto  degli  organi, per questo è stato trattenuto, fino a domenica, all’ Ospedale di San Luca di Vallo, in Lucania, dove era stato ricoverato mercoledì sera in condizioni gravissime.

Nonostante l’intervento tempestivo di un’infermiera presente nel villaggio, di un’anestesista  che lo ha stabilizzato sul posto e dei sanitari del 118, che lo hanno intubato e portato subito in ospedale, l’aneurisma non gli ha lasciato scampo e la diagnosi dei medici ha tolto ogni speranza:  morte cerebrale.

Sbrigate le pratiche burocratiche la famiglia è partita ieri verso le 12 ed è arrivata nella notte a Crema.

Da stamattina la camera ardente è stata allestita nell’oratorio di Ombriano, parrocchia nella quale Federico è cresciuto e ha fatto l’animatore del Grest,  partecipando a molte attività, tra cui il teatro.

Sentito e commovente l’affetto degli amici e della comunità di Ombriano, che si è stretta intorno alla famiglia e al fratello Matteo.

All’interno dell’oratorio, molti i ragazzi che oggi sono andati a salutarlo. Su uno schermo bianco,  gigante, un proiettore  fa scorrere le foto e le immagini di Federico, da quando era bambino fino ad oggi;  insieme  alle  numerose attività che ha condiviso con gli amici, tra cui recite, gite, momenti di svago e preghiera.

I funerali saranno celebrati mercoledì 3 agosto, alle ore 9, nella chiesa parrocchiale di Santa Maria Assunta  di Ombriano.

S.G.

© Riproduzione riservata
Commenti