Cronaca
Commenta

Romanengo, l’Avis Comunale
festeggia il suo 55° anniversario

Lo scorso 19 giugno l’Avis di Romanengo ha festeggiato, con un anno di ritardo dovuto alle restrizioni imposte dall’emergenza sanitaria, un altro importante traguardo: i 55 anni di storia onorato dalla grande partecipazione dei romanenghesi, avisini e simpatizzanti che si sono uniti ai festeggiamenti.

La Fanfara dei Bersaglieri di Melzo ha dato inizio al corteo accompagnando i soci Avis, gli alfieri delle Avis Consorelle e le altre associazioni di volontariato locali per le vie del paese fino al raggiungimento del monumento Avis, che per l’occasione ha subito un’opera di restauro grazie al prezioso contributo dei volontari, ed al monumento dei Bersaglieri intitolato a Luigi Amigoni per la deposizione dei cesti di fiori.

Dopo la S.S. messa ed una breve esibizione della Fanfara, un presentatore d’eccezione ed ex Presidente Bruno Oldani ha dato il benvenuto ai presenti cedendo la parola al Presidente della sezione Tamara Corbani, al Consigliere dell’Avis provinciale Bruno Pini, al Sindaco Attilio Polla ed al Direttore Sanitario dott. Luigi Bonizzoni. Si è proseguito con le premiazioni delle benemerenze agli avisini che hanno raggiunto vari traguardi in termini di numero di donazioni. Una citazione particolare ed un caloroso applauso per gli avisini Ingiardi Roberto, Rossi Andrea ed Urgesi Camillo per il raggiungimento delle 120 donazioni.

Al termine delle premiazioni sono state consegnate targhe ricordo all’amministrazione comunale, all’Avis Provinciale, al Direttore Sanitario ed all’ex Presidente Mauro Cavalli, che dopo quasi 20 anni ha deciso di lasciare la carica di Consigliere.

I festeggiamenti hanno avuto il loro atto conclusivo con il pranzo sociale presso il Ristorante da Rosetta a Capergnanica.

L’appuntamento ai soci, amici e simpatizzanti è fissato per la alla festa AVIS-AIDO-ADMO dal 28/07 al 31/07/2022 che quest’anno avrà un format diverso dal solito.

© Riproduzione riservata
Commenti