Cronaca
Commenta

Rifondazione, presidio davanti
ospedale per carenza personale

Un presidio davanti all’Ospedale di Crema per protestare contro la carenza di personale sanitario e l’accorpamento dei servizi. Rifondazione Comunista non ci sta ed ha deciso di scendere in campo per farsi sentire, proprio davanti all’Ospedale.

Piergiuseppe Bettenzoli, della segreteria di Rifondazione Comunista, ha chiarito i motivi del presidio: “Siamo qui davanti all’Ospedale per un’azione di informazione e protesta sulle carenze infermieristiche, carenze che vengono aggirate con l’uso degli Operatori Socio Sanitari. Speriamo venga scongiurata la chiusura del reparto di psichiatria, anche perché l’azienda ospedaliera lo sapeva da mesi. Dobbiamo difendere il servizio pubblico e la sanità sul territorio: ormai non c’è più prevenzione, c’è solo cura e business della cura”.

“Siamo arrivati a questo per le scelte politiche – ha proseguito Bettenzoli – che hanno privilegiato il servizio privato: si foraggiano questi gruppi per spostare risorse dal pubblico al privato. Se mancano medici è grazie anche alla politica universitaria del numero chiuso. Stiamo sempre parlando di scelte politiche, perché il bilancio della sanità rappresenta l’80% del bilancio regionale. Bisogna assolutamente rafforzare la medicina pubblica, assumere medici e infermieri senza foraggiare i centri privati”.

© Riproduzione riservata
Commenti