Nazionali
I commenti sono chiusiCommenta

Fuorigioco semiautomatico, il debutto ai Mondiali 2022

(Adnkronos) – “La tecnologia di rilevamento semiautomatico del fuorigioco sarà utilizzata dal 21 novembre in occasione della Coppa del Mondo Fifa 2022 in Qatar”. Lo annuncia la Fifa in una nota. “Il sistema aiuterà gli ufficiali di gara e gli arbitri in campo a prendere decisioni più rapide, accurate e affidabili nella più grande competizione calcistica del mondo. In collaborazione con adidas e vari partner, e in particolare il rilevante Supplier Innovation Excellence Working Group, la Fifa ha perfezionato il sistema di arbitraggio video, che include l’uso di una tecnologia semiautomatica per il rilevamento del fuorigioco”. 

Dodici telecamere installate sotto il tetto dello stadio catturano i movimenti della palla e fino a 29 punti dati di ogni giocatore, 50 volte al secondo, per calcolarne la posizione esatta sul campo. I 29 gruppi di dati raccolti comprendono le estremità e le parti del corpo che vengono prese in considerazione per segnalare un fuorigioco”. 

“Il pallone ufficiale del Qatar 2022, Al Rihla by adidas, conterrà al suo interno un elemento determinante per il rilevamento di posizioni illegali dubbie: un’unità di misura inerziale. Questo sensore, situato al centro della palla, invia un pacchetto di dati 500 volte al secondo alla sala video, consentendo di rilevare con assoluta precisione il momento esatto in cui la palla viene colpita”. 

“Con la combinazione di dati di tracciamento delle estremità dei giocatori e della palla, e attraverso l’intelligenza artificiale, la nuova tecnologia fornisce un avviso automatico alla sala video ogni volta che un attaccante che era in posizione di fuorigioco riceve una palla nel momento in cui il suo partner giocato la palla. Per corroborare la propria proposta prima di segnalarla all’arbitro principale, la squadra video arbitrale verifica manualmente l’esatto momento del tiro fornito dai dati, nonché la linea di fuorigioco creata automaticamente in base alle posizioni degli arti del giocatore che il sistema ha calcolato. Poiché dura solo pochi secondi, il processo consente di prendere decisioni più rapide e accurate”. 

© Riproduzione riservata
Commenti

I commenti sono chiusi.