Spettacolo
Commenta

MagicaMusica, dai live a Sbulli:
da Gossolengo al teatro Regio

Oltre 400 persone si sono lasciate incantare dalle note dell’orchestra MagicaMusica in piazza a Gossolengo, in provincia di Piacenza. Lo spettacolo tra i brani della tradizione ed alcune novità è andato in scena la scorsa domenica. “Siamo rimasti molto contenti dell’accoglienza e degli applausi generosi che il pubblico ci ha riservato. È bellissimo sapere di essere apprezzati in ogni angolo d’Italia e pensare così di portare a spasso il nostro messaggio di inclusione. Ci piace credere che attraverso la nostra musica, ad ogni concerto, si diffonda l’idea di un mondo più accogliente e di un futuro capace di valorizzare il talento di ciascuno. Perché quello che cerchiamo di fare ogni volta è regalare un’ora e mezza di musica e di armonia, senza rinunciare all’unicità di ciascuno di noi”.

La ricetta, pur a distanza di anni, funziona ancora. Anzi, l’orchestra diretta da Piero Lombardi sta scaldando i motori per un grande appuntamento: “domenica 12 giugno alle ore 21 siamo attesi al teatro Regio di Parma per la replica di Sbulli musical: la diversità come antidoto al bullismo, invitati dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Federico Pizzarotti, dopo il nostro primo concerto in città. Siamo davvero emozionati e felici di poter calcare un palco così importante”. Per non farsi trovare impreparati e volendo di nuovo stupire il pubblico i musicisti hanno intonato alcune delle canzoni del musical Sbulli anche a Gossolengo: “abbiamo regalato un’anteprima al pubblico e colto l’occasione per sistemare gli ultimi dettagli”.

Sul palco con l’orchestra, come è avvenuto al teatro Ponchielli, ci saranno i bimbi dell’istituto comprensivo Pescara 8 ed i giovani ballerini del liceo Tito Livio di Milano. “Lo spettacolo Sbulli è un musical, vale a dire musica, arte, danza ed un messaggio diretto, reso chiaramente dalle parole dei giovani raccolte durante una serie di videointerviste: no al bullismo e sì alla vita. Sarà una vera festa, ma anche

un’occasione di riflessione su temi sociali di stretta attualità: dal bullismo, all’amicizia, all’inclusione, passando per l’umiliazione e poi il coraggio e la speranza di ripartire. Insieme”. Il repertorio sarà vario: da Think e Natural Woman di Aretha Franklin a Black or white di Michael Jackson fino a Il cielo di Renato Zero. E chi più ne ha, più ne metta. “Siamo pronti: aspettiamo solo il pubblico per divertirci e riflettere insieme”.

© Riproduzione riservata
Commenti