Economia
Commenta

Sciopero dal 29 maggio all’8 giugno
dei lavoratori di Autoguidovie

Tramite un comunicato USB, Unione Sindacale di Base, spiega le motivazioni che hanno portato allo sciopero dei lavoratori di Autoguidovie di Crema.

“Ringraziamo tutti i lavoratori che hanno risposto positivamente alla prima iniziativa messa in campo da USB con un comportamento solidale ed altruista rendendola di fatto riuscita ed efficace”.

“Al contempo ci scusiamo con l’utenza per i disservizi che ci sono stati e che inevitabilmente ci saranno e si ripercuoteranno sul servizio fornito da Autoguidovie fino all 8 giugno 2022. Vogliamo ribadire che le motivazioni dello sciopero sono molteplici, a titolo esemplificativo e non esaustivo ne riportiamo alcune: dalla carenza di personale, tempi stretti delle percorrenze, mancato rinnovo RSU, tempistiche di risposta sulle richieste ferie, contestazioni disciplinari incomprensibili, contro turni con più di due riprese, per un consuntivo sulla media di lavoro plurisettimanale, per una maggiore sicurezza dei conducenti a bordo”.

“La decisione dello sciopero nasce dopo aver provato ad avviare un confronto con Autoguidovie, anche attraverso la Prefettura di Milano, ma che ha visto l’azienda ferma e determinata sulle proprie posizioni senza la volontà di risolvere alcuna problematica. Le rivendicazioni dei lavoratori sono propedeutiche a migliorare la qualità di vita lavorativa dei dipendenti e per dare un servizio all’altezza ai cittadini”.

“Continueremo a portare avanti iniziative per dare un segnale forte all’azienda e raggiungere gli obiettivi prefissati: trasportare i diritti dei cittadini e dei lavoratori. Invitiamo tutti i lavoratori e cittadini a partecipare alle prossime iniziative”.

© Riproduzione riservata
Commenti