Politica
Commenta

Il candidato Bergamaschi in visita
alla scuola materna di Ombriano

In calendario da alcuni giorni, la visita di lunedì 30 maggio del candidato sindaco del centrosinistra Fabio Bergamaschi alla Fondazione Asilo infantile Ombriano di via Renzo da Ceri ha coinciso anche con la verifica dei danni subiti dalla violenta grandinata di sabato pomeriggio. L’immobile è infatti di proprietà del Comune, a cui la Fondazione versa un canone annuo. Danni strutturali che non hanno comunque compromesso l’attività dell’asilo. E infatti i 70 ‘scolaretti’ divisi in tre sezioni più quella ‘primavera’ erano regolarmente impegnati nella quotidiana attività.

Asilo che è un fiore all’occhiello, gestito con grande attenzione e oculatezza da un consiglio presieduto da Angelo Doldi e negli anni punto di riferimento per tantissime famiglie del quartiere. La sede, di proprietà comunale come si diceva, fino al 1926 ospitava il municipio di Ombriano, che allora faceva Comune. Via via si sono susseguiti interventi migliorativi, fino all’ultimo che risale a qualche anno fa con il rifacimento completo dei soffitti e della pavimentazione. Intervento importante sia dal punto di vista della sicurezza che da quello economico. E non sarebbe finita qui. L’intenzione, garantita dal candidato sindaco Fabio Bergamaschi, è infatti di mantenere in essere la struttura e garantirne il buon funzionamento sotto ogni aspetto. Argomenti affrontati e sviluppati nel lungo colloquio con il presidente Doldi.

“Nell’ultimo decennio – commenta Fabio Bergamaschi – sono stati svolti importanti interventi sull’immobile dell’asilo, di carattere strutturale, che oggi ospita i bambini in un ambiente confortevole e in ampia misura rinnovato. Un’attenzione sull’edilizia scolastica che non deve mai venire meno, che va attuata costantemente nel tempo, mantenendo elevati standard di qualità. Una scuola di qualità non passa solo dalla didattica, ma anche dagli ambienti che ospitano i nostri bambini”.

© Riproduzione riservata
Commenti