Economia
Commenta

Sei imprese della provincia a
MECSPE e METEF a BolognaFiere

Sono 530 le aziende della regione Lombardia che parteciperanno a BolognaFiere, dal 9 all’11 giugno, alle due fiere organizzate da Senaf che si svolgeranno in contemporanea: la 20ᵃ edizione di MECSPE, la fiera più importante in Italia dedicata alla manifattura, e METEF, l’expo internazionale per l’industria dell’alluminio, della fonderia di metalli ferrosi e non ferrosi,  delle trasformazioni, lavorazioni, finiture ed usi finali, che torna nel 2022 con un’edizione del tutto rinnovata. In particolare, 6 dalla provincia di Cremona,  251 dalla provincia di Milano, 51 le imprese dalla provincia di Bergamo, 75 quelle dalla provincia di Brescia, 15 dalla provincia di Como,  25 da Lecco, 7 da Lodi, 47 da Monza-Brianza, 4 da Mantova, 14 da Pavia, 1 da Sondrio, e 34 da Varese.

Le aziende dalla provincia di Cremona sono: BETTINELLI F.LLI S.P.A. e  CDS CAM DRIVEN SYSTEMS – DIVISION OF BETTINELLI F.LLI S.P.A. di Bagnolo Cremasco, COMAND TOOL SRL di Credera Rubbiano, FB TECNOPOLIMERI SRL A SOCIO UNICO di Cremosano, FERRARINI & BENELLI SRL di Romanengo e NUOVA METAL SRL di Piadena Drizzona

Grande partecipazione del comparto industriale italiano per le due manifestazioni: sono oltre 2000 le aziende che in totale esporranno le loro innovazioni tecnologiche, nei 13 padiglioni e altrettanti saloni tematici sviluppati sui 92mila mq di superficie espositiva. Un percorso che guiderà gli operatori professionali alla scoperta di soluzioni innovative per spingere la crescita delle imprese manifatturiere e del comparto dell’alluminio.

Particolarmente ampio sarà il programma di MECSPE, che prevede ben 16 iniziative speciali e che verrà sviluppato sui tre filoni tematici ispirati dai pilastri per la crescita in chiave 4.0, formazione, digitalizzazione e sostenibilità. Crescita che, secondo l’ultimo Osservatorio MECSPE, la maggior parte delle aziende (otto su dieci) ha già deciso di avviare con un percorso ad hoc nei prossimi anni, e addirittura il 69% di esse intende attuarlo nel breve periodo, ovvero entro due anni. E la parte formativa, sia delle figure più senior sia dei giovani, insieme al processo di trasformazione digitale, avrà un ruolo fondamentale per il successo stesso di queste imprese.

Per questo MECSPE ha definito un nuovo “cuore” mostra dedicato alla formazione 4.0, la MECSPE LIVE ACADEMY, che si svilupperà su un’area di 2.000 mq grazie al supporto di aziende e di sei Competence Center nazionali. Un’area pensata per imprenditori e visitatori, i quali potranno immergersi in brevi percorsi formativi al fine di vedere dall’interno il potenziale di ogni tecnologia sul sistema produttivo della fabbrica digitale, in un viaggio alla scoperta delle competenze fondamentali per lo sviluppo dell’industria.

Poiché per la crescita è importante avere un’adeguata consulenza finanziaria, tra le novità del 2022 ci sarà la Piazza della Finanza Agevolata, organizzata dalla società Innova Finance, ideata per fornire puntuale supporto alle imprese che intendono procacciarsi finanziamenti in linea con il raggiungimento dei propri obiettivi. L’area Job Opportunities sarà invece il luogo di incontro dedicato alle opportunità professionali nell’industria manifatturiera e rappresenta un’occasione concreta di matchmaking tra domanda e offerta di lavoro.

Tante le novità anche sul filone della digitalizzazione. Per questa edizione sono in programma il Simulation Summit, la prima conferenza italiana indipendente sulla Simulazione CAE in ambito industriale, e per il settimo anno consecutivo il “Solution Award“, ovvero il Premio Innovazione Robotica per valorizzare la migliore applicazione robotica industriale o di servizio realizzata da aziende italiane. Punta, invece, sulla sinergia e la stretta collaborazione tra il costruttore di robot Yaskawa e gli integratori di sistemi l’Area System Integrator by Yaskawa.

Nell’impresa del futuro non può mancare l’attenzione alla sostenibilità, tema a cui MECSPE dedica grande spazio, valorizzando le migliori soluzioni ecosostenibili proposte dalle aziende. Il Percorso ECOfriendly – “Io faccio di più” rappresentaun viaggio tra gli espositori di MECSPE che nelle loro strategie aziendali adottano una politica green ed ecofriendly, distinguendosi per una particolare attenzione all’ambiente. E ancora, con l’Area Progettazione e Design by Materioteca, verrà approfondito il tema dell’alleggerimento, declinato come uno dei fattori fondanti della sostenibilità. Anche nel 2022 MECSPE dedica ampio spazio alla Startup Factory, l’area destinata a favorire il dialogo tra startup e piccole, medie e grandi imprese​. Per la prima volta nel 2022, Smart Products e Smart Manufacturing saranno al centro dell’area MESAP, il cluster dedicato all’innovazione realizzato da Regione Piemonte. Alla 20ª edizione di MECSPE presente anche la Piazza Mech del Cluster di Meccatronica e Motoristica della Regione Emilia-Romagna.

A MECSPE 2022 parteciperanno anche numerose associazioni di categoria, alcune con spazi dedicati, come il Villaggio Confartigianato e il Villaggio Ascomut, presente all’evento da oltre 15 edizioniInfine, non mancheranno associazioni che da anni supportano MECSPE come AIDAM (Associazione Italiana di Automazione e Meccatronica), CNA Produzione e Collettiva Apindustria Lecco.

© Riproduzione riservata
Commenti