Sport
Commenta

Un settore giovanile interamente
femminile: progetto AC Crema 1908

Da sinistra: Galli, Rossi, Zucchi, Spada

Un settore giovanile interamente femminile: questo il progetto dell’AC Crema 1908 per la stagione 2022/23, presentato alle famiglie durante un incontro svoltosi ieri sera, 27 aprile, presso la Sala Ricevimenti del Centro San Luigi. “La nostra è una progettualità aperta e fondata sulla cooperazione, poiché tutti possiamo e dobbiamo contribuire alla crescita del movimento calcistico femminile del territorio” ha detto il presidente dell’AC Crema 1908, Enrico Zucchi.

“Il territorio conferma la crescita delle ragazze interessata al calcio. Solo nel cremasco sappiamo che sono circa una cinquantina le bimbe che si allenano in gruppi misti. Il Crema conta tra le sue formazioni una Prima squadra femminile, che attualmente milita nel campionato di Eccellenza. Abbiamo istituito una solida Scuola Calcio Élite che segue i principi, che condividiamo, dell’Evolution Programme della FIGC. Riteniamo a questo punto che i tempi siano maturi per la costituzione di un settore giovanile femminile. Ci vorrà tempo e la collaborazione di tutti ma la strada va aperta a questa possibilità”.

Oltre al presidente Enrico Zucchi sono intervenuti: il dg Giulio Rossi; Luigi Galli, responsabile del settore giovanile nerobianco; Rossella Spada, attuale responsabile della Scuola Calcio Élite che ha spiegato il percorso che ha portato il Crema a ricevere la qualifica, percorso che si replicherebbe anche per il settore giovanile femminile.

Sono intervenuti anche Andrea De Nicoli, delegato provinciale LND che ha ribadito la disponibilità della Lega e della federazione a sostenere il progetto nerobianco; Francesca Raccagni, insegnate e mamma di una ex giocatrice AC Crema 1908 oggi nella squadra femminile dell’Inter; Federica Perolini, psicologa dello sport dell’AC Crema che supporterà l’inserimento delle ragazze nella famiglia nerobianca.

“Un plauso al Crema 1908 che come sempre mette la propria professionalità a disposizione del territorio” ha detto De Nicoli. “Si tratta di un’opportunità da cogliere per tutte la famiglie interessate e per le società in cui militano delle ragazze. Il clima che si respira al San Luigi è sempre positivo. Se avete una bambina interessata al gioco del calcio non esitate e mandatela al Crema”.

Già da maggio il Crema 1908 programmerà delle giornate per le bambine interessate alla disciplina: il 4, 11, 18 e 25 dalle 16.30 alle 18.00. Aperta anche la possibilità di frequentare il Crema Summer Program, lo stage tecnico che il settore giovanile nerobianco già svolge nel mese di giugno.

© Riproduzione riservata
Commenti