Cultura
Commenta

Venezia premia Crema per
le sue proposte culturali

Sarà una Festa di San Marco molto speciale per la città di Crema e la sindaca, Stefania Bonaldi, invitata a Venezia per ritirare dalle mani del collega Luigi Brugnaro quello che, nella lettera arrivata nei giorni scorsi in Comune, viene definito “un segno di riconoscimento da tributare ai cittadini e agli enti che, con dedizione e in tempi particolarmente difficili come quelli appena trascorsi, hanno saputo portare prestigio alla città di Venezia con opere concrete nelle scienze, arti, industria e artigianato, lavoro, sport, scuola, sicurezza o con iniziative di carattere sociale, assistenziale, filantropico”.

Il Comune di Crema aveva effettivamente risposto all’invito della Città di Venezia di dare risalto allo straordinario compleanno – 1600 anni dalla fondazione – coordinando un palinsesto di eventi ed appuntamenti che dal 26 marzo 2021 a maggio 2022 hanno voluto richiamare l’attenzione sui legami, ancora ben evidenti, fra Crema a la Serenissima.

Un calendario di iniziative frutto della collaborazione fra il Comune e numerose realtà culturali cittadine che hanno ideato e proposto il calendario Venezia1600, sotto l’egida dell’ Assessorato alla Cultura e Turismo.

Un impegno straordinario che non è passato inosservato e che il Comune di Venezia vuole premiare con un riconoscimento speciale, che sarà consegnato alla sindaca Stefania Bonaldi il giorno della festa di San Marco, patrono di Venezia, il prossimo 25 aprile a Palazzo Ducale.

Così la sindaca Bonaldi: “Un riconoscimento bellissimo, che ci onora e che premia il lavoro stupefacente messo in campo da tante realtà ed agenzie culturali cittadine, che voglio ringraziare per la fantasia, la versatilità, l’intelligenza, l’entusiasmo messi in campo per celebrare il legame con Venezia. Gli eventi realizzati sono stati di grandissima qualità, alcuni spettacolari: come non ricordare la gondola in piazza portata da Pro Loco e Carnevale Cremasco, o la Cena Veneziana de “I Mondi di Carta” o la mostra Crema Veneziana del San Domenico o il Festival Lirico Lirica in Circolo “L’opera e Venezia”? Ma Crema Veneziana è stata anche molto altro e per questo condividiamo con Venezia tutto il palinsesto, perché questo riconoscimento premia il lavoro e le energie spese da tutte le realtà che hanno collaborato con l’Assessoraro alla Cultura e al Turismo per creare una rassegna così straordinaria. Grazie al Comune di Venezia ed al Sindaco Brugnaro per questo splendido riscontro”.

© Riproduzione riservata
Commenti