Cronaca
Commenta

Agraria di Crema:
da San Siro, ai tulipani

La sede di Crema dell’Istituto Stanga in queste settimane di inizio primavera è impegnata su più fronti: dal progetto “orti didattici”, che vede i ragazzi realizzare gli interventi propedeutici alla creazione di piccoli orti e giardini nelle scuole del territorio, da ultimo, allo Sraffa di Crema, alle iniziative di approfondimento sui tappeti erbosi.

In quest’ambito, nei giorni scorsi la classe 4 C del corso professionale accompagnata dai docenti Saverio Stranges e
Domenico Marra, ha visitato lo stadio San Siro di Milano e, grazie alla disponibilità dell’agronomo Giovanni Castelli ha approfondito le tecniche di manutenzione del tappeto erboso del campo da gioco.

“Prima della pandemia era stato attivato un percorso di approfondimento sui tappeti erbosi, grazie ad alcuni contatti con
professionisti che operano in Italia e all’estero, in qualità di responsabili dei terreni di gioco di impianti tra i più importanti in Europa – commenta il direttore della Gallotta, Marco Samarani – ora lo stiamo riproponendo, cogliendo l’occasione del graduale ritorno alla normalità, per arricchirlo con uscite caratterizzate anche da aspetti ludici, oltre a quelli professionalizzanti veri e propri”.

“La visita a San Siro è stata l’occasione per approfondire le tecniche che noi stiamo studiando su tappeti erbosi, sia per i campi da calcio che per quelli da golf – dice il prof. Saverio Stranges – e si è trattato di un approfondimento pratico, che ci ha consentito di avere notizie circa il sottostrato, il drenaggio, le tecniche di rizollatura, fino al rifacimento completo del prato”.

Un’esperienza da ricordare per gli alunni che hanno avuto modo di conoscere dal diretto responsabile della cura del terreno di gioco del Meazza, pratiche e macchinari utilizzati per aumentare l’attività fotosintetica, con l’utilizzo di lampade speciali che sostituiscono la luce naturale.

Un’esperienza che sarà ripetuta nelle prossime settimane da altre classi dell’indirizzo tecnico, le quali, calendario calcistico
permettendo, replicheranno quanto visto dai loro compagni: “L’obiettivo è quello di avvicinare i ragazzi alla parte di vivaismo che interessa il professionale, e per altri aspetti anche l’indirizzo tecnico”, dice la vice direttrice Monica Regazzetti, che preannuncia anche una visita presso il Parco Giardino di Sigurtà a Valeggio sul Mincio, per approfondire diversi aspetti di gestione di uno dei parchi naturalistici più grandi d’Italia.

E per salutare studenti e cittadini prima della pausa pasquale, mercoledì nel primo pomeriggio, approfittando della fioritura dei tulipani nel nuovo giardino realizzato presso la sede di viale Santa Maria, lo Stanga propone un evento di inaugurazione, nell’ambito del quale sarà descritto il lavoro che è stato fatto in questi mesi dal prof. Luigi Salvitti, dai colleghi delle discipline agrarie e dagli studenti che hanno collaborato.

Ilario Grazioso

© Riproduzione riservata
Commenti