Cronaca
Commenta

3 anni della Rsa di
Sereni Orizzonti a Fiesco

Esattamente tre anni fa, ad aprile del 2019, la residenza per anziani di Fiesco (Cr) diventava ufficialmente operativa. La struttura è gestita da Sereni Orizzonti, una delle tre aziende leader in Italia nella costruzione e gestione di residenze sanitarie assistenziali, con circa 80 Rsa e più di 5mila posti letto nel nostro Paese, con filiali anche all’estero; in Lombardia è presente con altre 6 strutture.

La Rsa ‘Villa Abbadia’ nel cremasco è una struttura di degenza suddivisa in tre nuclei che può accogliere 80 anziani parzialmente o totalmente non autosufficienti ed è dotata di strumenti all’avanguardia in termini di innovazione tecnologica e domotica assistenziale. Si colloca in un ex istituto salesiano completamente ristrutturato ed è immersa in un ampio spazio verde. Ogni stanza è munita di televisore e di tutti i confort necessari a migliorare la qualità della vita degli anziani. La cucina interna è direttamente coordinata da uno chef stellato, che quotidianamente realizza per gli ospiti pietanze particolari e ricercate.

«Ultimamente ci siamo occupati di riservare una parte della struttura esclusivamente all’accoglienza di pazienti con forme gravi di demenza, come l’Alzheimer» – dichiara Giusi Soccini, direttrice della residenza – «In questi tre anni siamo cresciuti molto da un punto di vista sociale. L’obiettivo è sempre rimasto quello di garantire un servizio con degli alti standard qualitativi per rispettare l’unicità di ogni paziente: ciascuno ha la propria storia di vita e le proprie personali necessità».

La residenza di Fiesco ha garantito la creazione di molte opportunità occupazionali per i lavoratori del settore interessato, rispondendo alla crescente richiesta di posti di lavoro. Nella struttura sono impiegate circa sessanta persone tra infermieri, fisioterapisti, operatori sociosanitari e personale ausiliario.

Il gruppo friulano Sereni Orizzonti afferma di avere nuovi progetti per il futuro. «Stiamo puntando a realizzare nuovi edifici di qualità» – dichiara Massimo Blasoni, azionista di maggioranza – «per intensificare l’assistenza in un settore, la sanità per anziani, di forte impatto sociale».

© Riproduzione riservata
Commenti