Cronaca
Commenta

Crisi Ucraina, anche il Crema 1908
in campo. Zucchi: "Bisogna agire"

L’AC Crema 1908 sostiene il popolo ucraino inviando cibo e generi di prima necessità ai profughi in fuga dalla guerra. Oggi, mercoledì 2 marzo, e domani, dalle 16 alle 20, nella sede di via Bottesini si raccoglieranno prodotti alimentari, vestiti, articoli sanitari e per l’infanzia che saranno consegnati alla popolazione ucraina. I furgoni partiranno nella mattinata di venerdì.

“Abbiamo stilato un elenco con alcune priorità – dichiara il presidente della società nerobianca Enrico Zucchi – sulla base delle informazioni giunte da Prezemysl, la città sul confine polacco-ucraino dove stanno confluendo i profughi. Una situazione drammatica che riguarda anziani, bambini, giovani, adulti e intere famiglie. Siamo in campo per fornire un contributo concreto nella consapevolezza che bisogna fare presto e che occorre un intervento urgente. Questo è il momento in cui bisogna immedesimarsi e dare un aiuto, fosse anche minimo, perché ci sono persone che stanno vivendo istanti di terrore e totale privazione. Bisogna agire”.

© Riproduzione riservata
Commenti