Cronaca
Commenta

In regione premio alla memoria
del comandante Semeraro

È stato consegnato in Regione il premio alla memoria del comandante della Polizia locale Giuliano Semeraro, scomparso nel novembre 2020 a 63 anni, dopo una lunga malattia che però non gli impedì di essere al comando dei vigili cremaschi durante i primi, difficilissimi mesi della pandemia e del lockdown.

La consegna dell’onorificenza, che riconosce i meriti speciali degli operatori di polizia locale distintisi nel loro lavoro, si è svolta al teatro delle Vigne di Lodi per mano dell’assessore regionale alla Sicurezza Riccardo De Corato. 71 i premi destinati agli agenti di polizia locale dei Comuni lombardi.

“Con il Comandante Dario Boriani abbiamo voluto segnalare all’ente Regionale i meriti del Dr. Semeraro, che noi non abbiamo dimenticato”, ha detto la sindaca di Crema, Stefania Bonaldi. “Nel 2020, quando la malattia lo aveva già prostrato, in pieno lockdown, aveva voluto tornare al suo posto, con le donne e gli uomini del Comando di Crema, per rendere il suo servizio alla nostra Comunità, piegata dalla pandemia. E lo ha fatto fino a quando, appena prima dell’estate, non è stato costretto ad assentarsi per la progressione della malattia.

Il Comandante Semeraro è stato un Servitore dello Stato esemplare, di specchiata onestà ed integrità, persona umile e modesta, pacata ma risoluta nel perseguire il bene, capace di cooperazione sincera e di raffinata sensibilità, che ha onorato fino all’ultimo la divisa che portava. Un riconoscimento postumo, è vero, ma onora la sua memoria e ci consente ancora una volta di esprimere gratitudine per il servizio che ha reso alla nostra Comunità”.

© Riproduzione riservata
Commenti