Cronaca
Commenta

Istituto Stanga e parco del Serio
Torna la festa dell'Albero

C’è entusiasmo presso la sede di Crema dell’Istituto Agrario Stanga di Cremona che, affiancata dal Parco Regionale del Serio è lieta di annunciare il ritorno della Festa dell’albero, giovedì 24 marzo dalle 9,30 in piazza Duomo a Crema, la prima in epoca di pandemia. Si tratta dell’edizione numero 24, che ha quale titolo, “L’albero per il futuro della terra”, e che vede la collaborazione dei Carabinieri Forestali e dell’assessorato all’ambiente del comune di Crema.
Confermati come nelle passate edizioni, il supporto e la presenza della Protezione Civile, delle associazioni agricole, ecologiche e di volontariato del territorio, delle scuole, e dei Parchi regionali, Adda Sud e Oglio Nord. Nel rispetto delle normative vigenti in tema di contenimento del contagio da Covid19, durante la manifestazione, saranno distribuite piantine autoctone, coltivate nel vivaio della Gallotta o donate dai Parchi regionali Adda Sud, Serio e Oglio Nord, con la consueta richiesta di messa a dimora. Alle classi che interverranno alla Festa verrà donata una viola, simbolo dell’impegno per la natura, ma anche della primavera e di rinascita e voglia di ripartire: elementi che accomunano gli organizzatori.

Ma l’Agraria di Crema diretta da Serena Cracolici, porta avanti anche il concorso legato alla Festa dell’albero, che mira a coinvolgere gli studenti di tutte le scuole di ogni ordine e grado. Per questo, c’è tempo fino a lunedì 28 febbraio per la consegna, presso la sede di Viale Santa Maria, dei lavori legati al tema del concorso: cartelloni 70×100, disegni, foto, illustrazioni, poi esposti in piazza Duomo. Un tema che può essere esplicitato anche come parte pratica, descrivendo un progetto di un’area verde o che possa interessare angoli di verde già esistenti nel proprio comune o all’interno degli spazi della propria scuola.
“Siamo entusiasti di poter ripartire con una manifestazione che rappresenta la nostra scuola da ormai 24 anni e che lo scorso anno, con le difficoltà note, abbiamo voluto mantenere viva, seppur in tono minore. Quest’anno siamo già al lavoro assieme al Parco del Serio – dice Serena Cracolici – per tornare a celebrare questa Festa, finalmente in grande, in Piazza Duomo. Torneremo in piazza e distribuiremo piantine autoctone, garantendo spazi espositivi alle associazioni e ai Parchi che da sempre ci sono vicini. Auspichiamo – conclude la direttrice – il rinnovarsi della collaborazione con l’Istituto Sraffa e, soprattutto, la più ampia partecipazione di bambini e ragazzi di tutte le scuole del nostro territorio”.
Una commissione composta da rappresentanti dell’Agraria di Crema e del Parco del Serio valuterà i materiali arrivati e premierà quelli meritevoli, con attestati e premi in denaro che saranno comunicati il giorno della Festa.
“Raramente consideriamo gli alberi per il loro fondamentale ruolo per il clima e per la salute del pianeta Terra e degli esseri viventi – dice Basilio Monaci – grazie alla loro presenza, il nostro territorio può essere più vivibile, sostenibile e protetto dai cambiamenti climatici. Per questo dobbiamo piantarli, rispettarli e considerarli amici preziosi. Dal 2018 per diverse situazioni questa bella tradizione che è la Festa dell’Albero in piazza Duomo non si svolge – commenta il presidente del Parco del Serio, partner organizzativo della Festa – ora con tutte le cautele del caso, siamo felici di poterla riproporre e come Parco del Serio, vogliamo essere a fianco dell’Istituto Agrario di Crema”.

© Riproduzione riservata
Commenti