Cronaca
Commenta

4000 firme per dire no alla casa
di comunità in via Gramsci

Crema Aperta comunica che la petizione popolare rivolta a Regione Lombardia, con cui i cittadini cremaschi chiedono il potenziamento dell’Ospedale e che la Casa di Comunità venga collocata nell’ex tribunale, ha superato la soglia delle quattro mila adesioni.
Si tratta di un primo importante risultato. “Ai banchetti – affermano gli organizzatori –  i cittadini che vengono a firmare confermano che la scelta di realizzare la Casa di Comunità nella palazzina di via Gramsci è sbagliata e che va modificata.
E’ per questo che firmano in massa.
Tutti convengono sul fatto che l’ex tribunale sia location migliore per realizzare un nuovo Polo Sanitario pubblico, di cui Crema e il Territorio hanno bisogno.
In questi giorni la raccolta firme procede sui moduli cartacei tramite la collaborazione dei nostri sostenitori, mentre i banchetti in piazza riprenderanno nel primo weekend di Febbraio”.

© Riproduzione riservata
Commenti