Cronaca
Commenta

Credem, finanziamento di 20 milioni
di euro a favore di Latteria Soresina

Il Gruppo Credem, tra i principali gruppi bancari italiani e tra i più solidi a livello europeo, ha finalizzato nei giorni scorsi un finanziamento di 20 milioni di euro a favore di Latteria Soresina, primo produttore al mondo di formaggio Grana Padano, basato sul pegno rotativo non possessorio e supportata, per la prima volta in Europa, dalla tecnologia di registri digitali condivisi (blockchain).

Questa operazione, realizzata grazie alla collaborazione con Sopra Steria, permetterà al produttore di sostenere i propri investimenti, riducendo allo stesso tempo l’operatività e i costi e garantendo alla banca la sicurezza del bene posto in garanzia, grazie ad un presidio della merce con aggiornamenti in tempo reale del controvalore dei pegni, collegato al valore della camera di Commercio di Milano.

In particolare, l’istituto metterà a disposizione della Latteria una linea di credito ricevendo come garanzia forme di grana padano. Il produttore conserverà queste forme presso il proprio magazzino (pegno non possessorio) e potrà sostituirle nel corso del tempo con altre forme di pari valore (pegno rotativo). La novità assoluta di questa operazione è che, per la prima volta in Europa, sarà possibile monitorare costantemente la merce posta a garanzia tramite un sistema di database digitali condivisi tra il produttore e la banca (blockchain), sviluppati in collaborazione con Sopra Steria, uno dei leader europei della consulenza, dei servizi digitali e dello sviluppo software. L’operazione è stata realizzata in collaborazione con lo Studio Legale Demuro Russo per la parte contrattuale.

Credem conferma ulteriormente il proprio storico impegno nel sostenere le imprese nel loro percorso di sviluppo e di crescita curando il loro benessere finanziario, anche attraverso una costante innovazione nell’offerta di prodotti e servizi. “Questa operazione di finanziamento rientra in un più ampio progetto di sostegno alle aziende del Paese, che Credem porta avanti da sempre e che ha rafforzato in questo periodo di crisi pandemica.”, ha dichiarato Corrado Biuso, Responsabile Commerciale Medie e Grandi Imprese di Credem.

Biuso ha quindi aggiunto: “Abbiamo voluto studiare una soluzione di finanziamento su misura, la prima in Europa di questo tipo per cui è stata impiegata la tecnologia blockchain, che potrà essere da qui in avanti uno strumento importante per supportare quelle aziende che, come Latteria Soresina, necessitano di liquidità, per il ciclo produttivo o per sostenere gli investimenti, a fronte di lunghe giacenze del prodotto in magazzino prima della vendita”.

“Siamo felici di aver chiuso questa bellissima operazione di finanziamento con i partner di Credem, ma soprattutto di averlo fatto con un’impostazione assolutamente innovativa, che attraverso nuove tecnologie, permette un efficace controllo in tempo reale del prodotto dato in garanzia”, dichiara il presidente di Latteria Soresina Tiziano Fusar Poli.

“Si apre – ha concluso il presidente – così di fatto un nuovo percorso di accesso al credito per le imprese come la nostra che, avendo in magazzino prodotti a lunga stagionatura, necessitano di finanziamenti correlati al ciclo produttivo anche al fine di sostenere la gestione corrente e gli investimenti orientati all’efficienza ed alla crescita. E’ uno dei tanti esempi concreti di come la digitalizzazione e le nuove tecnologie siano strumenti sempre più indispensabili a generare sviluppo e ad accompagnare gli imprenditori e le loro società ad essere sempre più competitive e performanti”.

© Riproduzione riservata
Commenti