Cronaca
Commenta

Covid, la Lombardia
rimane in zona gialla

La Lombardia rimane in zona gialla anche la prossima settimana, come buona parte dell’Italia, ad esclusione della Valle D’Aosta. Lo ha annunciato il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, nel giorno in cui si riunisce la cabina di regia di Ministero e Iss per monitorare i dati settimanali dell’andamento epidemiologico del Covid-19.

“Uno dei tre parametri previsti per il passaggio di zona (quello delle terapie intensive, ndr) è ancora sotto la soglia di allarme” ha detto.

Nella nostra regione, in particolare, la Lombardia supera l’occupazione in area medica con 33% ma le terapie intensive sono al 16,8%. La media dei posti occupati in area medica nel resto del Paese è al 27,1%, mentre quella dei posti occupati in terapia intensiva e al 17,5%.

“Stiamo assistendo da giorni a una riduzione del numero dei contagiati e questo ci fa ben sperare. La variante Omicron è nuova e ancora in fase di studio, vedremo come si evolverà la situazione nei prossimi giorni” ha dato ancora Fontana.

© Riproduzione riservata
Commenti