Politica
Commenta

Maurizio Borghetti candidato
possibile per il centrodestra

Potrebbe essere Maurizio Borghetti il candidato sindaco per il centrodestra a Crema alle prossime amministrative. La richiesta di disponibilità gli è arrivata da Lega e Fratelli d’Italia e, se se ci fosse una compattezza dei partiti sul suo nome “mi sarebbe difficile dire di no”.

“Sono fuori dalla politica da 10 anni”, spiega il diretto interessato, ma “qualche contatto c’è stato. Ho risposto che, nel momento in cui il centrodestra mi fa una proposta concreta, se sono tutti d’accordo, valuterò seriamente il fatto se candidarmi o meno. Ma, ripeto, deve esserci una proposta e questo potrà avvenire solo dopo che che i partiti si saranno sentiti. Lo dico sia per rispetto loro che per motivi miei”.

Borghetti, radiologo all’ospedale di Crema, fortemente impegnato sul fronte Covid, non è iscritto a nessun partito. La sua ultima tessera è stata quella del Pdl, con cui venne eletto nel consiglio provinciale che aveva visto la vittoria del centrodestra, dopo essere stato consigliere comunale  e segretario cittadino di An. In questa veste partecipò al congresso dell’allora segretario nazionale Fini per lo scioglimento del partito e la confluenza nel Pdl.

Nel caso la candidatura andasse in porto e si concretizzasse con l’elezione a sindaco, non lascerebbe la professione di  medico. “Non ho mai fatto il politico come prima occupazione. D’altra parte non sarei il primo a dividermi tra lavoro e incarico amministrativo e poi avrei del tempo (dice ridendoci su, ndr), essendo separato due volte…”

I contatti tra la destra e i centristi di Forza Italia, però, ancora non ci sono stati, almeno in via ufficiale. “Sono via da qualche giorno – afferma Gianmario Donida, segretario cittadino FI – sono venuto a conoscenza della cosa questa mattina, quindi non ho proprio commenti da fare al momento. Questa fase è molto delicata: la proposta che faremo deve essere definitiva. Al di là dei nomi, una coalizione non c’è ancora, e credo che fino a dopo l’inizio dell’anno di contatti non ce ne saranno”.

Sul tavolo, anche l’ipotesi della candidatura dell’outsider Beretta e di Antonio Agazzi. gb

© Riproduzione riservata
Commenti